Cronaca
I primi esiti

L'autopsia conferma: Gigi Bici ucciso con un proiettile come quello trovato nel cortile di Barbara Pasetti

Il 60enne sarebbe stato freddato il giorno stesso della sua scomparsa. Resta da stabilire se il proiettile sia partito dalla pistola sequestrata.

L'autopsia conferma: Gigi Bici ucciso con un proiettile come quello trovato nel cortile di Barbara Pasetti
Cronaca Pavia, 06 Maggio 2022 ore 11:36

Gli esiti dell'autopsia sul corpo di Gigi Bici rivelano che il 60enne è stato ucciso con un proiettile come quello trovato nel cortile di Barbara Pasetti.

Gigi Bici ucciso con un proiettile come quello trovato nel cortile di Barbara Pasetti

Ucciso da un proiettile calibro 7.65 sparato da distanza ravvicinata. Un proiettile che combacia con l’ogiva ritrovata nel cortile dell’abitazione di Barbara Pasetti, unica indagata per il delitto di Luigi Criscuolo e attualmente ristretta in carcere.

Sono questi alcuni dei particolari emersi dall'autopsia eseguita sul corpo del 60enne. Il killer, secondo quanto emerso, probabilmente era anche lui in auto insieme a Gigi Bici. Il colpo, che ha raggiunto la tempia sinistra di Criscuolo, dovrebbe essere stato sparato con una traiettoria che va dal basso verso l'alto. Resta ancora da stabilire se il proiettile sia partito dalla pistola sequestrata sempre in casa di Barbara Pasetti.

Segni di trascinamento

Sul corpo di Gigi Bici inoltre sono trovati segni di trascinamento. Questo fa presumere che la vittima possa essere stata trascinata tramite le braccia o prendendola sotto le ascelle fino al luogo del ritrovamento, il 20 dicembre scorso. Difficile però stabilire con esattezza l'ora della morte, ma sembra altamente probabile che Gigi Bici sia stato freddato il giorno stesso della sua scomparsa, ossia l'8 novembre del 2021. Il corpo, al momento del rinvenimento si presentava infatti in avanzato stato di decomposizione. 

Il ritrovamento del corpo

Il suo cadavere fu poi trovato a Calignano, alle porte di Cura Carpignano, nelle vicinanze della villa della famiglia Pasetti il pomeriggio del 20 dicembre. Per risolvere il caso si attende quindi l'esito di diverse perizie, a partire da quelle delle tracce di sangue trovate sull'auto della vittima, con il Dna di Criscuolo mescolato con un altro Dna maschile.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter