Attimi di paura

Investe mamma e bimbo di 9 mesi e poi scappa, beccato pirata della strada 39enne

Il piccolo è stato trasportato in elisoccorso al Niguarda di Milano mentre la 41enne è finita al San Matteo, entrambi in codice giallo

Investe mamma e bimbo di 9 mesi e poi scappa, beccato pirata della strada 39enne
Pubblicato:

Gli agenti della Polizia Locale di Vigevano hanno effettuato i dovuti rilievi di legge sul luogo dell'incidente e l'auto coinvolta è stata ritrovata poco distante, a bordo non c'era nessuno.

Vigevano, mamma e bimbo di 9 mesi investiti

Nel corso del pomeriggio di ieri, venerdì 29 marzo, un brutto incidente ha scosso la città di Vigevano. Una mamma di 41 anni e il suo bimbo di appena 9 mesi sono stati investiti da un pirata della strada mentre percorrevano a piedi, il piccolo era nel passeggino, via Gambolina nelle vicinanze del centro commerciale "Il Ducale".

Il luogo in cui si è verificato l'investimento:

L'incidente, avvenuto intorno alle 16.30, ha visto coinvolto un cittadino di 39 anni alla guida di una Toyota Yaris bianca. Dopo aver urtato madre e figlio, ha lasciato a tutto gas il luogo del sinistro senza prestare soccorso. Successivamente, spaventato dalle eventuali conseguenze, ha abbandonato il mezzo a qualche centinaio di metri di distanza.

Il bimbo in ospedale con l'eliambulanza

Le conseguenze dell'incidente sono state gravi ma non gravissime. Il bambino è stato trasportato in elisoccorso all'ospedale Niguarda di Milano mentre la madre è stata portata con un’ambulanza della Croce Azzurra al Policlinico San Matteo di Pavia con un trauma cranico, entrambi con il codice giallo, in condizioni serie ma non in pericolo di vita.

L'ospedale Niguarda di Milano

Nonostante il conducente abbia tentato di fuggire, gli agenti della Polizia Locale di Vigevano hanno effettuato i dovuti rilievi di legge sul luogo dell'incidente e l'auto coinvolta è stata ritrovata poco distante da via Gambolina senza nessuno a bordo. Tuttavia c’era un cellulare grazie al quale hanno presto identificato il 39enne di origine sudamericana.

Rintracciato nel giro di pochi minuti, è stato accompagnato al Pronto Soccorso del San Matteo per essere sottoposto ai necessari test tossicologici. Attualmente, il 39enne rischia una denuncia per omissione di soccorso. Nel frattempo, le autorità stanno indagando ulteriormente sull'accaduto per chiarire ancora meglio le dinamiche.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali