Cronaca
Incidente probatorio

I testimoni: "Adriatici sparò quando era a terra". Omicidio volontario o legittima difesa?

Interpretazioni diverse delle versioni (concordi) dei teste portano gli avvocati della difesa e i legali dei parenti della vittima a conclusioni opposte.

I testimoni: "Adriatici sparò quando era a terra". Omicidio volontario o legittima difesa?
Cronaca Voghera, 12 Ottobre 2021 ore 12:25

Omicidio in piazza a Voghera: gli avvocati della vittima insistono per l’accusa di omicidio volontario. Ma il legale di Adriatici, l'ex assessore "fu vittima di un'aggressione e si difese".

Omicidio Voghera, Adriatici sparò quando era a terra

Quando ha esploso il colpo id pistola l’ex assessore comunale della Lega Massimo Adriatici era a terra. E proprio mentre era sdraiato "ha alzato il braccio e ha sparato".

Nel Tribunale di Pavia va in scena l'incidente probatorio in merito all'uccisione del 39enne Youns El Boussettaoui, avvenuta lo scorso 20 luglio in piazza Meardi a Voghera. 

Le testimonianze

Le circostanze sulla dinamica del ferimento mortale sono state confermate da entrambi i testimoni di origine magrebina, quella sera presenti davanti al bar. I testimoni hanno dato versioni concordanti, con diverse sfumature su due aspetti chiave della ricostruzione della dinamica: il momento dello sparo, rimasto fuori dalla visuale della telecamera che ha ripreso la scena, e la posizione di vittima e sparatore.

Versioni concordi anche nel non sapere con esattezza il momento in cui è comparsa la pistola in mano ad Adriatici, e che portano gli avvocati della difesa dell’ex assessore e i legali dei parenti della vittima a conclusioni opposte.

"Omicidio volontario" no "legittima difesa"

Gli avvocati della vittima, Marco Romagnoli e Debora Piazza, ribadiscono che sia sia trattato di "omicidio volontario" respingendo l’ipotesi della legittima difesa.

Mentre per gli avvocati della difesa, Gabriele Pipicelli e Colette Gazzaniga, la deposizione dei testimoni conferma che "lo sparo è avvenuto mentre era in corso un’aggressione", e quindi si sarebbe trattato di legittima difesa. Sempre secondo i suoi legali Adriatici, ha sparato mentre era a terra e mentre quell’uomo lo stava ancora aggredendo.