Fino al 31 gennaio 2021

Ordinanza del sindaco Fracassi: prorogato il divieto di sosta sul Ponte Coperto a Pavia

Disposizioni anche per la sosta negli stalli blu e per i saloni dei parrucchieri.

Ordinanza del sindaco Fracassi: prorogato il divieto di sosta sul Ponte Coperto a Pavia
Pavia, 16 Ottobre 2020 ore 12:24

Il Sindaco di Pavia Fabrizio Fracassi firma nuove ordinanze per evitare il diffondersi del contagio da Coronavirus.

Nuove ordinanze del Sindaco Fracassi

Gli ultimi dati forniti giornalmente da Regione Lombardia, evidenziano come l’epidemia da Coronavirus stia riprendendo forza. Anche a Pavia e provincia, dove ieri si sono registrati ben 79 nuovi contagi tra la popolazione. A tal fine il Sindaco di Pavia, Fabrizio Fracassi, ha firmato tre ordinanze. In definitiva sono state prorogate le misure adottate ai tempi di maggior diffusione del virus e che scadevano proprio nella giornata di ieri, 15 ottobre 2020.

Vietato sostare sul Ponte Coperto

Le nuove ordinanze, che avranno effetto per tutto il periodo dello stato di emergenza attivo fino al 31 gennaio 2021, sono state emanate al fine di evitare assembramenti e quindi possibili situazioni di contagio. In particolare non si potrà stazionare sui parapetti del Ponte Coperto, come sulle scalinate del Duomo, della Chiesa di San Teodoro e di quella del Carmine. Per i trasgressori scatta la sanzione che da un minimo di 400 euro ad un massimo di 3mila euro.

Parrucchiere e parcheggi

La seconda ordinanza è stata firmata per incentivare lo shopping e prevede la sosta gratuita negli stalli blu a partire dalle ore 17 e fino a fine giornata. Prorogato, con un’ulteriore ordinanza, anche il prolungamento dell’orario di apertura dei parrucchieri: inoltre i saloni potranno rimanere aperti anche la domenica e durante le giornate di festività. Anche queste disposizioni resteranno in vigore fino al prossimo 31 gennaio.

Covid, nuova ordinanza di Regione Lombardia: stop alle visite nelle Rsa

TORNA ALLA HOME

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia