SIZIANO

Al culmine di una lite estrae un coltello e colpisce più volte il rivale, 39enne gravissimo in ospedale

L'aggressore, un uomo di 41 anni, è stato arrestato per tentato omicidio

Al culmine di una lite estrae un coltello e colpisce più volte il rivale, 39enne gravissimo in ospedale
Pubblicato:
Aggiornato:

Un uomo di 41 anni dovrà rispondere dell'accusa di tentato omicidio dopo aver ripetutamente aggredito a colpi di coltello un uomo di 39 anni che ora si trova in gravissime condizioni. E' successo nella serata di mercoledì 7 febbraio 2024 a Siziano.

Arrestato per tentato omicidio

Un operaio di 41 anni è stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio dopo aver colpito ripetutamente con un coltello da cucina un altro operaio di 39 anni, entrambi di Siziano.

Le indagini avviate dalla Stazione Carabinieri di Siziano insieme al Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Pavia hanno portato all'arresto dell'uomo, avvenuto poco dopo la violenta aggressione.

L'episodio si è verificato ieri sera, intorno alle 22, nei pressi del cancello carraio della casa dell'arrestato, situata in via Castello a Siziano.

La lite degenerata

Secondo quanto ricostruito, il 41enne si è intromesso in una lite verbale tra suo fratello e il 39enne, entrambi suoi colleghi di lavoro. La discussione, nata per questioni lavorative, è rapidamente degenerata e ha portato ad una violenta colluttazione.

Durante lo scontro fisico, l'arrestato ha estratto un grosso coltello da cucina e ha colpito ripetutamente la vittima all'addome, al torace e alla testa, provocandogli ferite molto gravi, tanto da causare una profonda eviscerazione.

Gravissimo in ospedale

Il ferito è stato soccorso dal personale del 118 e trasportato d'urgenza all'ospedale San Matteo di Pavia, dove è stato sottoposto a un intervento chirurgico.

I Carabinieri, intervenuti sul posto, hanno effettuato un sopralluogo tecnico che ha portato al rinvenimento e al sequestro del coltello utilizzato nell'aggressione, lungo oltre 30 centimetri.

Portato in carcere

Dopo essere stato visitato presso l'ospedale "Humanitas" di Rozzano (MI), l'arrestato è stato condotto presso la casa circondariale di Pavia, dove rimane a disposizione dell'autorità giudiziaria.

(Foto di copertina: immagine di archivio)

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali