LA SENTENZA

Infiltrazioni della ‘ndrangheta nel business del padel: condannato Marco Molluso, allenatore della Vogherese

La vicenda risale al 2022 quando furono sequestrati otto campi di padel, del valore di circa 700mila euro

Infiltrazioni della ‘ndrangheta nel business del padel: condannato Marco Molluso, allenatore della Vogherese
Pubblicato:

Alla conclusione del rito abbreviato è arrivata la sentenza di condanna per l'imprenditore Marco Molluso, 41enne allenatore della Vogherese. Molluso fu arrestato nel 2022 per aver emesso ed utilizzato fatture false per una frode fiscale da oltre un milione e mezzo di euro per la costruzione di campi da padel.

'Ndrangheta nei campi da padel: condannato Marco Molluso

Due anni e otto mesi di reclusione per Marco Molluso, 41enne allenatore della Vogherese nell’ultima stagione in serie D, finito a processo per fatture false e autoriciclaggio.

La vicenda risale alla fine del 2022, quando gli inquirenti avevano scoperto un giro di soldi nella realizzazione di otto campi da padel, sequestrando, all’interno di un Centro Sportivo comunale in via De Nicola a Milano, campi per un valore di oltre 700mila euro.

Infiltrazioni della ‘ndrangheta: il ruolo di Molluso

Come riporta Prima Milano, le indagini, condotte dalla Direzione investigativa antimafia coordinate dalla pm Silvia Bonardi, avevano fatto luce, in particolare, sulle infiltrazioni della ‘ndrangheta nel business del padel e il ruolo dei Molluso, famiglia finita più volte nelle carte delle inchieste per mafia.

Il denaro utilizzato per la costruzione dei nuovi campi, ritenuti da Molluso molto redditizi, proveniva da giri illeciti e con fatture false, per una frode fiscale da oltre un milione e mezzo di euro. Dalle intercettazioni, era risultato chiaro il ruolo di Marco Molluso, ex allenatore di calcio e molto conosciuto a Buccinasco, in particolare per la parentela con lo zio Giosofatto Molluso, condannato per mafia e con ruolo di spicco nella criminalità organizzata del corsichese.

La sentenza: due anni e otto mesi di reclusione

La sentenza di condanna per Marco Molluso, emessa alla fine del rito abbreviato, di due anni e otto mesi di reclusione, è stata emessa dal gup Tiziana Gueli. Il legale di Molluso farà ricorso in appello. I campi sequestrati nel campo Sant’Ambrogio sono tornati nella disponibilità del Comune.

All'annuncio della sentenza la Vogherese ha annunciato la separazione da Molluso:

AVC VOGHERESE1919 comunica la rescissione consensuale del rapporto di collaborazione con Mister Molluso.
La società ringrazia il Mister per l’ottimo lavoro svolto in questo anno di lavoro
Grazie Mister!

Ricorso in appello

I legali di Molluso, hanno dichiarato che faranno ricorso in appello e che la fine del rapporto con la Vogherese era già stata decisa prima della sentenza: "Molluso continuerà ad allenare: ha già delle proposte".
Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali