MONITORAGGIO COLDIRETTI

Grandine su cereali e vigneti... e il fieno marcisce nei campi allagati

Dalla pianura alle colline, tutta la provincia di Pavia è stata colpita dal maltempo di questi giorni

Grandine su cereali e vigneti... e il fieno marcisce nei campi allagati
Pubblicato:
Aggiornato:

Grandine su cereali e vigneti e il fieno marcisce nei campi allagati: dalla pianura alle colline, in questi giorni, tutta la provincia di Pavia è stata colpita dal maltempo.

(Foto di copertina: grandine in Oltrepò Pavese)

Maltempo in provincia di Pavia

Dalla pianura alle colline, tutta la provincia di Pavia è stata colpita dal maltempo di questi giorni. E gli effetti per l’agricoltura, come denuncia Coldiretti Pavia, rischiano di essere pesanti, visto anche il periodo delicato in cui si trovano attualmente molte coltivazioni.

Grandinate e bombe d'acqua

Tra la giornata di ieri e quella di oggi giovedì 23 maggio 2024, spiega Coldiretti Pavia, si sono verificate grandinate, bombe d’acqua e tempeste di vento a macchia di leopardo su tutto il territorio pavese. La perturbazione si è abbattuta in particolare su alcuni Comuni della parte pianeggiante dell'Oltrepò Pavese: tra le località più colpite ci sono i territori di Arena Po, Portalbera e Bosnasco: qui sono state colpite le coltivazioni di orzo e grano.

Grano duro devastato ad Arena Po

"I nostri tecnici sono al lavoro per stimare i danni - spiega Coldiretti Pavia - Le valutazioni sono ancora in corso, a breve avremo un quadro più preciso della situazione".

Danni da allagamenti si registrano anche nella zona di pianura al di qua del Po, dove ci sono interi appezzamenti di mais da riseminare e campi di cerali rovinati dall’eccesso di pioggia di questi giorni. Grandinate e vento forte, secondo il monitoraggio di Coldiretti Pavia, si sono registrati ieri anche nei Comuni di Corteolona, Cura Carpignano, Villanterio e Belgioioso.

Campi allagati a Castelletto di Branduzzo

Salendo in collina, invece, nella serata tra mercoledì e giovedì la grandine ha colpito l'alta Valle Staffora, abbattendosi in particolare, sempre secondo il monitoraggio di Coldiretti Pavia, nella zona tra Sant’Albano, Valverde e Zavattarello. Anche qui sono stati danneggiati i cereali e l'erba medica. Sembrano invece essersi salvati i frutteti, per cui si era temuto inizialmente.

Nel pomeriggio di oggi tempeste di ghiaccio e acqua hanno colpito i vigneti sempre in Oltrepò Pavese: i tecnici di Coldiretti sono al lavoro per raccogliere le prime segnalazioni di danno, che stanno iniziando ad arrivare in queste ore dai Comuni di Canevino, Oliva Gessi, Montalto Pavese, Borgo Priolo e Borgoratto Mormorolo.

"In questo periodo della stagione, con le piante in piena fioritura e le primizie in campo, la grandine è l’evento più temuto dagli imprenditori agricoli per la perdita dell’intero raccolto dopo in anno di lavoro – spiega Silvia Garavaglia, Presidente di Coldiretti Pavia – Al momento è presto per avere dei dati precisi sui danni, perché le valutazioni sono in corso proprio adesso: saremo in grado di fornire un quadro più preciso della situazione nei prossimi giorni". Di certo secondo il monitoraggio di Coldiretti sono oltre 70 gli eventi estremi tra nubifragi, bombe d’acqua, grandinate e tempeste di vento che si sono scatenati in Lombardia solo nell'ultima settimana.

Allagamenti a Montalto Pavese

Nuovi danni

Gli ultimi episodi di nubifragi e grandinate, commenta Coldiretti Pavia, sommano nuovi danni alle criticità già denunciate nei giorni scorsi che, in misura differente, coinvolgono praticamente tutto il territorio provinciale: semine in tilt, trapianti di pomodoro bloccati, pericolo di asfissia per orzo e frumento, piante più fragili di fronte agli attacchi di funghi e parassiti.

In molti casi, sottolinea ancora Coldiretti Pavia, è impossibile per gli agricoltori entrare in campo e procedere con i lavori stagionali.

“Di fronte a questi eventi climatici estremi – sottolinea ancora il Presidente di Coldiretti Pavia – è necessario garantire maggiore flessibilità alle aziende agricole, che devono poter godere di deroghe di fronte a questi sfasamenti di stagione imprevedibili”.

Vigneti allagati

I cambiamenti climatici

L’agricoltura, conclude Coldiretti Pavia, è l’attività economica che più di tutte le altre vive quotidianamente le conseguenze dei cambiamenti climatici con i danni provocati dalla siccità e dal maltempo che in Italia nel 2023 hanno superato i 6 miliardi di euro.

"È necessario anche un potenziamento dell’attività assicurativa, che deve essere in grado di dare risposte immediate agli agricoltori danneggiati da un clima impazzito – sottolinea ancora Silvia Garavaglia – E dobbiamo anche insistere con forza sulla strada della ricerca, in particolare per quanto riguarda le Tecniche di Evoluzione Assistita (TEA), in grado di garantire agli agricoltori varietà più resistenti ai cambiamenti climatici”.

"Inoltre dobbiamo anche considerare che se avessimo avuto gli invasi proposti da anni da Coldiretti avremmo potuto immagazzinare almeno in parte l'acqua caduta in questo periodo, aggiunge infine il Presidente di Coldiretti Pavia. Acqua che invece, oltre a creare danni nell'immediato, andrà persa e non servirà in futuro".

Le previsioni meteo

La persistente azione di un'area di bassa pressione semi-stazionaria sulle Isole Britanniche continua ad apportare molta variabilità sul Nord Italia, che è quindi alle prese con frequenti piogge temporalesche e temperature inferiori alle medie climatiche di maggio. Come riporta Arpa Lombardia, fino a sabato 25 poche novità e nuove piogge in vista, seppur a intermittenza e con lunghe pause asciutte. Domenica 26 probabile giornata soleggiata su tutta la regione, prima dell'arrivo di una nuova (seppur ad oggi prevista debole) perturbazione atlantica, che apporterà nuove nubi e qualche pioggia, specie martedì 28. Sempre da domenica, ritorno a temperature gradevoli con punte oltre i 25 °C in pianura.

Smottamenti nei vigneti a Montalto Pavese
Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali