Ricerca

Tre ricercatori dell’Università di Pavia nella classifica degli “Highly Cited Researchers”

Un’elite della scienza a livello globale selezionata in base agli studi presentati nel periodo gennaio 2009 - dicembre 2019.

Tre ricercatori dell’Università di Pavia nella classifica degli “Highly Cited Researchers”
Pavia, 19 Novembre 2020 ore 14:15

Tre ricercatori Unipv nella classifica degli “Highly Cited Researchers”: sono la professoressa Giulia Grancini, Mario Cazzola e Paolo Fusar Poli.

Tre ricercatori Unipv nella classifica degli “Highly Cited Researchers”

È stata pubblicata martedì 18 novembre 2020 la classifica 2020 degli Highly Cited Researchers, che vede presenti tre docenti dell’Università di Pavia.

La graduatoria identifica i ricercatori nelle discipline scientifiche o nell’ambito delle scienze sociali che hanno prodotto molteplici pubblicazioni che entrano nel primo 1% per citazioni nel proprio settore, dimostrando così un significativo impatto internazionale nella loro area di ricerca. Un’elite della scienza a livello globale selezionata in base agli studi presentati nel periodo gennaio 2009 – dicembre 2019.

Ecco chi sono

I docenti che compaiono nella lista con l’Università di Pavia di prima affiliazione pavese sono: la professoressa Giulia Grancini del Dipartimento di Chimica, a capo del team PVsquared2 e Principal Investigator del progetto ERC Starting Grant HYNANO, recentemente vincitrice della “Journal of Materials Chemistry Lectureship” 2020, riconoscimento attribuito dalla Royal Society of Chemistry, e Mario Cazzola, già professore ordinario del Dipartimento di Medicina Molecolare, che compare per il quinto anno consecutivo nell’elenco.

Nella lista compare, con l’indicazione dell’Ateneo pavese come seconda affiliazione, anche Paolo Fusar Poli, professore associato presso il Dipartimento di Scienze del Sistema Nervoso e del Comportamento dell’Università di Pavia e reader in Psychiatry and Youth Mental Health presso il Department of Psychosis Studies dell’Institute of Psychiatry Psychology & Neuroscience del King’s College di Londra, presente per la sesta volta.

La classificazione

La metodologia usata per la classificazione è basata su dati e analisi realizzate da esperti di bibliometrica dell’Institute for Scientific Information presso il Web of Science Group, una compagnia di Clarivate Analytics che ha l’obiettivo di organizzare le informazioni sulla ricerca a livello mondiale, per permettere ad atenei, imprese, editori, governi e organizzazioni governative di accelerare lo sviluppo della ricerca.

La nuova edizione della lista è pubblicata sul sito recognition.webofscience.com

(Immagine di copertina: Foto di Polina Tankilevitch da Pexels)

LEGGI ANCHE

Covid-19 a Pavia e provincia: i contagi Comune per Comune (19 novembre 2020)

TI POTREBBE INTERESSARE

Allarme siccità, Po a secco come in piena estate: al Ponte della Becca -2,39 metri

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia