Menu
Cerca
Fino a febbraio 2022

Arte contemporanea a Pavia: tre mostre in arrivo a partire dal mese di luglio

Approvato il programma delle “Iniziative ed eventi espositivi dedicati all’arte contemporanea. Progetto Mostre 2021/2022”.

Arte contemporanea a Pavia: tre mostre in arrivo a partire dal mese di luglio
Cultura Pavia, 16 Aprile 2021 ore 14:24

Dal mese di luglio 2021 al mese di febbraio 2022 in arrivo a Pavia tre mostre di arte contemporanea.

Arte contemporanea a Pavia

La Giunta ha approvato il programma delle “Iniziative ed eventi espositivi dedicati all’arte contemporanea. Progetto Mostre 2021/2022”, proseguendo l’esperienza di “Land Art” all’interno del Parco della Vernavola e organizzando esposizioni dedicate all’arte contemporanea con l’iniziativa intitolata “Global Warming”, arricchita dalle opere dello scultore Marzio Cialdi, nonché con una mostra dedicata alla dimensione della marginalità (“Marginalia”).

Tre mostre espositive

Il programma si articola in un trittico di eventi espositivi da offrire alla cittadinanza e ai visitatori dall’estate 2021 fino al febbraio 2022:

a) “Avant-Garden – Land Art al Parco della Vernavola” (luglio – settembre 2021):

Il progetto si basa su un’importante collaborazione con l’artista Roberto Priod, docente presso l’Accademia di Belle Arti di Brera, esperto internazionale di Land Art: cioè del rapporto tra arte e natura. Il progetto prevede l’installazione nel Parco della Vernavola di opere ispirate e realizzate con elementi che appartengono al mondo vegetale. La collaborazione con Priod prevede, oltre agli allestimenti di opere appositamente studiate e prodotte per il Parco della Vernavola, l’offerta di laboratori didattici aperti alla cittadinanza.

b) “Global Warming” con opere dell’artista Marzio Cialdi – Santa Maria Gualtieri (settembre – ottobre 2021):

Il percorso espositivo si compone di sculture, forme realizzate in diversi materiali (acciaio, rame, resine) che esaltano l’impatto visivo dell’operazione, esprimendone il significato concettuale che non si sottrae anche a un intento dichiaratamente didattico, rivolto al pubblico più vario, con un’attenzione particolare rivolta ai giovani, protagonisti dei movimenti per la salvaguardia dell’ambiente. La mostra si arricchisce, andando a integrare la narrazione proposta dalle opere scultoree, di un video appositamente montato dall’artista (con sequenze di film, documentari, telegiornali da tutto il mondo) per affronta il tema dell’emergenza ambientale.

c) “MARGINALIA” – Sala Arti Contemporanee del Broletto (novembre 2021 – febbraio 2022):

L’esposizione si articola in un percorso significativo sotto più aspetti, prevedendo un corpus composto da opere, appositamente concesse in prestito, di importanti artisti come Claudio Costa, Carol Rama, Carlo Zinelli, Gilberto Giovagnoli, Mattia Moreni, Giuliano Guatta, Francesco Bocchini, Aldo Mondino, accanto a suggestive creazioni di artisti non professionisti.

Il trittico di mostre risponde all’obiettivo del Comune di Pavia di affrontare e approfondire argomenti di particolare significato per l’attualità, nell’ambito delle politiche locali per la tutela e la valorizzazione dell’ambiente e del territorio (con le mostre “Avant-garden” e “Global Warming”) e con attenzione alla dimensione della marginalità (con la mostra “Marginalia”).

L’ingresso alle mostre “Global Warming” e “Marginalia” prevede:

  • -€ 5,00 biglietto intero (equiparato al costo del biglietto richiesto per le singole sezioni museali);
  • € 3,00 biglietto ridotto (under 18, over 70, gruppi, singoli membri di soggetti convenzionati)
  • gratuito per le scuole, under 6, disabili con un accompagnatore, possessori di abbonamento Musei Lombardia Milano, soci ICOM, guide turistiche e giornalisti muniti di tesserino professionale.

(Foto di copertina: pagina Facebook Comune di Pavia)