Dal 29 maggio

Pavia Barocca 2021: concerti ed eventi dal vivo tornano ad animare la città

L'inaugurazione del cartellone sabato 29 maggio presso l’Aula Magna del Collegio Ghislieri.

Pavia Barocca 2021: concerti ed eventi dal vivo tornano ad animare la città
Eventi Pavia, 23 Maggio 2021 ore 11:14

Dopo mesi di forzata distanza dal proprio pubblico, solo in parte colmata dai numerosi eventi online realizzati, il Centro di Musica Antica della Fondazione Ghislieri, Premio Abbiati 2019 quale miglior attività musicale italiana, riprende finalmente la sua attività a Pavia con Pavia Barocca, rassegna internazionale di musica antica che tornerà ad animare la città con una serie di concerti ed eventi dal vivo di grande suggestione, e la partecipazione di alcuni dei migliori artisti della scena barocca europea.

Pavia Barocca 2021: concerti ed eventi dal vivo tornano ad animare la città

Sabato 29 maggio 2021, alle ore 20, presso l’Aula Magna del Collegio Ghislieri l’inaugurazione del cartellone sarà affidata a Enrico Onofri al violino e Michele Pasotti alla tiorba, impegnati in un sontuoso programma di madrigali, danze e ricercari del Seicento italiano. Enrico Onofri, Premio Abbiati 2019 quale miglio solista italiano dell’anno, è stato konzertmeister e violino solista di alcuni dei più importanti gruppi di musica antica del mondo, da La Capella Reial de Cataluñya a Concentus Musicus Wien al Giardino Armonico. Attualmente è direttore musicale della Filarmonica Arturo Toscanini di Parma. Michele Pasotti, musicista pavese di fama internazionale, collabora con i più rinomati ensemble di musica antica ed è un punto di riferimento assoluto, con il proprio gruppo Fonte Musica, per il repertorio dell’Ars Nova.

Enrico Onofri

Si prosegue quindi il 5 giugno 2021 con il giovane clavicembalista Andrea Buccarella, vincitore del Primo premio al Concorso Internazionale 2018 di Bruges, che affronterà quello che è considerata il vertice delle sperimentazioni di Bach nella creazione di musica per strumenti a tastiera, ovvero le celebri Variazioni Goldberg BWV 988. Del tutto particolare la location del concerto, allestita per l’occasione sotto le volte del Loggiato del Castello Visconteo.

Il 13 giugno il barocco dialoga con il contemporaneo in Ricercari & Ritrovari, un viaggio esplorativo delle potenzialità tecniche e timbriche del violoncello che da Gabrielli arriva a Ivan Fedele, attraverso una suite immaginaria interpretata dal violoncellista Federico Toffano e raccontata dal musicologo Mauro Masiero. Federico Toffano, giovane musicista veneziano, è primo violoncello dell’orchestra Il Pomo d’Oro e vanta una brillante carriera internazionale, esibendosi regolarmente con orchestre quali la Venice Baroque Orchestra e i Musiciens du Louvre.

Federico Toffano

Il 26 giugno 2021 ancora Bach, questa volta proposto in una versione intima di grande raffinatezza, in cui sarà possibile apprezzare il dialogo privato tra la musica di Johann Sebastian e quella del figlio Wilhelm Friedemann. Protagonisti due musicisti di straordinaria sensibilità: la violinista Ayako Matsunaga e il clavicembalista Takashi Watanabe, musicisti pavesi di adozione, regolarmente presenti nei più importanti gruppi storicamente informati di Europa e Giappone.

Matsunaga Watanabe

Infine il 24 luglio la rassegna si chiude al Castello Visconteo con “Sacre Passioni”, un programma dedicato alla nascita dell’oratorio, con opere sacre di Carissimi e Charpentier. Sul palco gli strumentisti e le voci dell’Accademia Barocca Eeemerging+, diretta per l’occasione dal direttore francese Geoffrey Jourdain, fondatore di Les Cris de Paris. Un progetto che da ormai diversi anni, grazie alla rete di collaborazioni internazionali del Ghislieri, porta a Pavia i migliori giovani musicisti europei della nuova generazione barocca.

Geoffroy Jourdain2 ©Bertrand Pichene

Barocco Fuori

Accanto al cartellone principale, con Barocco Fuori la musica antica si diffonde per Pavia, dialogando anche con altre forme d’arte e raggiungendo strade e piazze della città con una serie di eventi a partecipazione gratuita.

Il 5 giugno l’Ensemble DisContinuo diretto da Vanni Moretto sarà protagonista di una performance musicale tratta dalla composizione in prima assoluta “No_More_Lando” del compositore Giacomo Rossi, realizzata nell’ambito del progetto SIAE – Per Chi Crea, un’iniziativa della SIAE per il sostegno alla creatività giovanile contemporanea.

Il 19 giugno, alle 11:30 il Bacaro Poetico di Piazza della Votoria ospita il Bac(h)aro Tour – La musica che non ti aspetti, con Bach suonato e raccontato davanti a un bicchiere di vino (prenotazione obbligatoria) con Federico Toffano e Mauro Masiero. Infine il pomeriggio del 24 luglio, prima del concerto serale di chiusura, le voci dell’EEEmerging+ Academy daranno vita a Musica per la città, un concerto itinerante che toccherà strade e piazze del centro storico, con la partecipazione di Ensemble Cantoría, quartetto vocale tutor dell’Accademia 2021

"La citta come palcoscenico"

Pavia Barocca, realizzata d’intesa e con il contributo del Comune di Pavia, si svolgerà quest’anno nell’ambito di “La città come palcoscenico”. Un’occasione per consolidare ulteriormente la sinergia tra il Ghislieri e il Comune di Pavia, in questo momento di ripartenza culturale.

LEGGI ANCHE: La città diventa un grande palcoscenico: a Pavia un’estate di musica, teatro e cinema

“In questi ultimi, lunghi mesi il silenzio della musica è stato assordante” afferma il direttore artistico, Giulio Prandi. “Come musicisti, abbiamo sofferto la forzata distanza dal nostro pubblico; come operatori culturali, abbiamo patito ancor di più l’impotenza di non poter diffondere e condividere la bellezza in un momento così critico per il mondo intero. Ripartire era fondamentale.

Grazie alla collaborazione col Comune, possiamo farlo portando la nostra musica in sedi magnifiche quanto ancora poco usuali per la musica antica, che permettono una fruizione più libera, arricchita dal legame con i luoghi d’arte della nostra città. Sul palco, tanti artisti giovani, i più colpiti da questa pandemia, accanto a grandissimi artisti, da sempre vicini a me e al Ghislieri.

Questo non è che l’inizio; dopo i tanti impegni estivi di Coro e Orchestra Ghislieri, in Italia e all’estero, torneremo in autunno, con una nuova serie di eventi. Perché la musica e la bellezza non tacciano più.”

I biglietti

Euro 20 intero | € 10 ridotto  (hanno diritto alla riduzione: Over 65 - Amici del Centro di Musica Antica - studenti, docenti e personale UNIPV - studenti e docenti dell’ISSM F. Vittadini - dipendenti collegi EDISU - dipendenti Comune di Pavia - riduzioni di legge)

I biglietti sono acquistabili 90 minuti prima dell’inizio di ogni spettacolo, presso la sede dell’evento. Dato il numero contingentato di posti si consiglia l’acquisto in prevendita su vivaticket.it e presso le rivendite autorizzate.

Per assistere ai concerti è obbligatorio l’uso della mascherina. I posti sono numerati e distanziati. In caso di maltempo i concerti previsti all’aperto si terranno presso l’Aula Magna del Collegio Ghislieri (Piazza Ghislieri, 6).

Per informazioni 0382 3786266 – biglietteria@ghislieri.it

(Foto di copertina: Andrea Buccarella - AB03@Daniele Caminiti)