Menu
Cerca
Al Castello Visconteo

“Progetto Dante”: Pavia rende omaggio al Sommo Poeta

Recital, conferenze, appuntamenti musicali ed esposizioni, organizzata per le celebrazioni del 700° anniversario della morte di Dante Alighieri.

“Progetto Dante”: Pavia rende omaggio al Sommo Poeta
Cultura Pavia, 09 Aprile 2021 ore 14:44

La Giunta ha approvato la realizzazione del “Progetto Dante”: una serie di recital, conferenze, appuntamenti musicali ed esposizioni, organizzata per le celebrazioni del 700° anniversario della morte del Sommo Poeta.

“Progetto Dante”: Pavia rende omaggio al Sommo Poeta

Gli eventi avranno luogo nei mesi estivi, con iniziative offerte alla cittadinanza e organizzate direttamente dal Comune, in collaborazione con altri enti e Istituzioni del territorio.

Le celebrazioni del “Progetto Dante” si apriranno con la manifestazione “A riveder le stelle. Dante, il poeta che inventò l’Italia”: recital con Aldo Cazzullo e Piero Pelù, previsto per il 18 giugno nel cortile del Castello Visconteo.

Tre eventi

Le iniziative successive, proposte in collaborazione con la Società Dante Alighieri di Pavia, si articolano in tre eventi:

1) “Dante. Un’epopea pop”, conferenza di Giuseppe Antonelli (linguista, docente presso l’Ateneo pavese, scrittore) dedicata alla figura di Dante attraverso i secoli e i generi, dalla fotografia alla musica, la televisione, la pubblicità, il fumetto;

2) “Musica e parole per Dante”, con l’intervento dell’attore Davide Ferrari e del musicista Vincenzo Zitello, in cui i versi del Poeta dialogano con il suono dell’arpa, con musiche composte in dialogo con la metrica dantesca, accompagnando il pubblico in un viaggio simbolico tra inferno, purgatorio e paradiso;

3) “Dal peccato alla virtù: l’amore in tre canti della Commedia”, con Mirko Volpi (ricercatore presso l’Università di Pavia) e l’attore Davide Ferrari.

Tutte e tre le iniziative sopra menzionate saranno organizzate a partire dal mese di luglio, presso gli spazi del Castello Visconteo e del Broletto, in luoghi aperti e suggestivi dove offrire, nel rispetto delle normative sanitarie, la possibilità di rinnovare il piacere di una partecipazione reale, in presenza, a un evento culturale dal vivo.

Sono inoltre previste ulteriori attività coordinate dalla Biblioteca Bonetta: con documenti importanti e rari da esporre nella biblioteca viscontea in Castello, unitamente all’allestimento di dispositivi multimediali per favorire la conoscenza della Divina Commedia.

“Sono contenta per l’organizzazione di queste iniziative” – sottolinea l’Assessore alla Cultura, Mariangela Singali – “Perché si sono create importanti sinergie fra diverse realtà cittadine. In particolare, con il collegio Ghislieri, organizzeremo una mostra dove saranno esposte delle pergamene e litografie a colori di un’edizione rara della Divina Commedia”.