Cronaca
In carcere

Sparatoria in corso Strada Nuova, estradato il 29enne arrestato in Albania

Dovrà rispondere di tentato omicidio. I fatti risalgono allo scorso 19 febbraio.

Sparatoria in corso Strada Nuova, estradato il 29enne arrestato in Albania
Cronaca Pavia, 22 Agosto 2022 ore 08:53

Estradato dal proprio paese di origine l’albanese autore del tentato omicidio di un connazionale avvenuto la sera del 19 febbraio 2022 in Corso Strada Nuova, nei pressi del Ponte Coperto.

Sparatoria corso Strada Nuova, estradato il 29enne arrestato in Albania

Nella tarda serata di venerdì 19 agosto 2022 è arrivato presso lo scalo aereo Leonardo da Vinci di Roma-Fiumicino il 29enne albanese M.A., estradato dal suo paese di origine in Albania a seguito dell’arresto avvenuto il 9 marzo scorso su ordine internazionale di arresto richiesto dalla Procura della Repubblica del Tribunale di Pavia per il reato di tentato omicidio aggravato commesso, per futili motivi, la sera di sabato 19 febbraio 2022, nei pressi del Ponte Coperto e corso Strada Nuova nei confronti di un connazionale.

L'arresto in Albania

Le indagini svolte dalla Squadra Mobile della Questura di Pavia, coordinate dal sostituto procuratore Andrea Zanoncelli e dirette dal procuratore Fabio Napoleone, avevano consentito di acquisire tempestivamente gravi e incontrovertibili indizi di colpevolezza nei confronti del cittadino albanese estradato, il quale aveva esploso, incurante del flusso di gente che in quel momento gremiva il centro storico, numerosi colpi di arma da fuoco nei confronti del connazionale colpendolo in varie parti del corpo e procurandogli gravissime lesioni. Subito dopo l’indagato M.A. si è dato alla fuga rendendosi irreperibile sul territorio nazionale.

Le serrate investigazioni condotte dalla Squadra Mobile, concertate anche con il servizio di cooperazione internazionale di polizia di Roma e dell’omologo ufficio in Albania, hanno consentito di localizzare M.A. presso l’abitazione di un proprio congiunto situata in un paesino della provincia di Lezha in Albania e trarlo in arresto da parte di quella polizia su ordine internazionale di arresto.

Portato in carcere

M.A. giunto presso lo scalo aereo capitolino dopo la notifica del provvedimento di cattura da parte degli agenti della Squadra Mobile di Pavia è stato associato presso il carcere Regina Coeli di Roma a disposizione dell’autorità giudiziaria procedente.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter