Cronaca
Ai domiciliari

Sparatoria a Voghera, Adriatici accusato di “eccesso colposo di legittima difesa”

Salvini: "Altro che Far West a Voghera. Si fa strada l’ipotesi della legittima difesa”.

Sparatoria a Voghera, Adriatici accusato di “eccesso colposo di legittima difesa”
Cronaca Voghera, 21 Luglio 2021 ore 16:43

Sparatoria in piazza a Voghera, muore un uomo con precedenti penali di 39 anni. A sparare è stato l’assessore alla sicurezza del Comune ora agli arresti domiciliari. L’ipotesi di reato è eccesso colposo di legittima difesa.

Sparatoria a Voghera: arrestato l'assessore Adriatici

Quando ambulanza e carabinieri arrivano davanti al bar in piazza Francesco Meardi a Voghera, trovano un 39enne in condizioni disperate. Vicino al cuore il foro di un proiettile. Morirà poi in ospedale. A sparare è stato l’avvocato Massimo Adriatici assessore comunale alla sicurezza, in forza alla Lega.

Ai militari dice di essere intervenuto perché Youns El Boussetaoui, marocchino, irregolare in Italia e con alle spalle un decreto di espulsione oltre a diversi precedenti, stava disturbando i clienti del bar. Adriatici ha chiamato il 112, poi la lite e uno spintone. L'assessore, che impugnava una pistola, cade a terra. Ed è in quel momento che, come racconta, un colpo parte accidentalmente dalla sua calibro 22 regolarmente detenuta.

Youns El Boussetaoui, la vittima

I carabinieri, intervenuti sul posto, sentono una decina di testimoni tra cui anche il titolare del bar che però afferma che lo straniero non stesse disturbando i clienti del bar. La vittima, senza fissa dimora, era conosciuta a Voghera. Il 39enne, infatti, era solito commettere intemperanze, come far cadere tutti i posacenere del bar, spesso pronunciava frasi incomprensibili. Forse, a monte, c'era anche un disagio psichico.

"Eccesso colposo di legittima difesa”

Probabilmente già oggi sul corpo del 39enne verrà eseguita l’autopsia e sarà valutata anche una perizia balistica. Massimo Adriatici attualmente si trova agli arresti domiciliari e si è autosospeso dalla sua carica: è accusato per il momento di eccesso colposo di legittima difesa e non di omicidio volontario.

Salvini: "Altro che Far West a Voghera"

"Aspettiamo prima di condannare" è il commento di Matteo Salvini che in un video su Facebook afferma:

“Altro che Far West a Voghera. Si fa strada l’ipotesi della legittima difesa”.

Si vedrà: il punto è capire al momento del faccia a faccia con l'assessore, in che condizioni fosse il magrebino e quanto fosse effettivamente pericoloso. Perché di armi nelle disponibilità del 39enne finora non se n'è parlato: sarebbe improprio parlare di legittima difesa, se fra i due contendenti uno fosse stato disarmato e l'altro armato di pistola.