24 Ottobre 2020

Riparte la raccolta alimentare a sostegno dei bisognosi

Da domani, Comune e mondo del volontariato uniti dall’iniziativa.

Riparte la raccolta alimentare a sostegno dei bisognosi
Cronaca Pavia, 23 Ottobre 2020 ore 18:04

Da sabato 24 ottobre 2020 a Pavia riparte la raccolta alimentare a sostegno dei bisognosi.

Riparte la raccolta alimentare a sostegno dei bisognosi

Il Comune di Pavia, attraverso la Protezione Civile comunale e insieme a Caritas, Gruppo di Volontariato Vincenziano, Comunità di Sant'Egidio, Banco Alimentare e Croce Rossa Italiana, inizierà sabato 24 ottobre 2020una nuova raccolta di generi alimentari finalizzata ad aiutare le famiglie in difficoltà per le ricadute economiche dell’emergenza Covid-19.

La racconta, che sabato 24 ottobre vedrà impegnati in prima persona membri della Giunta comunale, i Consiglieri che desidereranno aderire, nonché numerosi volontari delle associazioni di solidarietà, proseguirà fino a fine anno.

I punti raccolta

I volontari raccoglieranno le donazioni dei clienti nei seguenti punti vendita: l’A&O di via Olevano, il Carrefour di via Vigentina, il Gulliver di via Camillo Campari, l’Esselunga di viale Cesare Battisti, l’IN’S di via Dei Mille, il Supermercato La Torretta in via Torretta, l’MD di viale Lodi, l’Unes di viale Fratelli Cervi e (dal 12 dicembre) la Coop di via Camillo Campari.

“È un’iniziativa che avevamo promosso, in collaborazione con il mondo delle associazione benefiche,
nell’aprile di quest’anno, al tempo della prima ondata del virus” - ha dichiarato il Sindaco di Pavia, Fabrizio
Fracassi - “Non intendiamo fermarci, anche perché le ricadute economiche di Covid-19 sono oggi ancora
più forti. È più che mai il momento di impegnarsi, di darsi una mano, di non lasciare nessuno indietro. La
solidarietà è uno strumento che ci permetterà di superare, con pazienza, la crisi”.

“Stiamo vivendo mesi difficili” - ha aggiunto l’Assessore ai Servizi Sociali, Anna Zucconi - “Lo si percepisce
ancora di più lavorando nel sociale. È bene che i cittadini sappiano che il Comune non li lascerà soli: lo
voglio dire con decisione. Sono tante le attività istituzionali messe in campo per ridurre i disagi, non solo
sanitari o economici, di questa lunga emergenza; e trovo utile che a queste si unisca anche lo spirito di
fratellanza tra concittadini, che può e deve tradursi in una solidarietà concreta. Una comunità si rivela tale
proprio nel momento del bisogno”.

“Sabato sarò impegnata nelle attività di raccolta” - ha concluso l’Assessore al Commercio, Artigianato e
Politiche economiche, Roberta Marcone - “Come la collega Anna Zucconi, e i tanti che parteciperanno,
voglio metterci personalmente faccia e fatica. Sono tempi in cui le chiacchiere stanno a zero. Servono
azioni dirette ed esempi. È quello che vogliamo fare e spero che tanti decidano di seguirci”.

Tutti occupati i posti Covid in terapia intensiva al San Matteo