Rintracciato dopo tre giorni di fuga

Paziente aggredito alla Maugeri: convalidato l’arresto dell’operatore sanitario 36enne

L'Oss fuggito dopo il tentato omicidio era stato fermato lo scorso 24 dicembre nel Milanese.

Paziente aggredito alla Maugeri: convalidato l’arresto dell’operatore sanitario 36enne
Cronaca Pavia, 28 Dicembre 2020 ore 17:54

Nella mattina del 24 dicembre scorso la Polizia di Stato di Pavia ha proceduto al fermo di indiziato di delitto di tentato omicidio nei confronti del 36enne responsabile di aver aggredito un anziano paziente ricoverato alla Clinica Maugeri.

Paziente aggredito con un paio di forbici alla Maugeri

Personale della Squadra Mobile a seguito di serrate e meticolose indagini, effettuate anche con l’ausilio di supporti tecnici, ha individuato e sottoposto a fermo di indiziato di delitto, presso un ufficio postale di Sesto San Giovanni (MI), il tirocinante operatore socio sanitario G.S., 36 anni, autore del tentativo di omicidio commesso all’ora di pranzo dello scorso 21 dicembre, nei confronti di un anziano degente dell’I.C.S. Salvatore Maugeri di Pavia.

Fuggito dopo il tentato omicidio

Le investigazioni iniziate immediatamente dopo il fatto delittuoso e portate avanti senza sosta dagli investigatori, hanno consentito di evidenziare gravi e inconfutabili indizi di colpevolezza nei confronti del 36enne e di raccogliere plurimi elementi che, da un’attenta e mirata analisi, hanno permesso di collocarlo sul territorio milanese dopo essere fuggito dalla clinica Maugeri di Pavia a bordo della sua autovettura Twingo.

Rintracciato a Sesto San Giovanni

Le incessanti indagini hanno consentito di rintracciare l’autore del tentato omicidio mentre si trovava all’interno di un ufficio postale di Sesto San Giovanni (MI), dove, gli operatori della Squadra Mobile di Pavia, in contatto con la responsabile, hanno fatto intervenire un equipaggio della Squadra Volante del locale Commissariato di Polizia di Stato. che, recatosi sul posto, ha provveduto a trattenere il soggetto.

Arresto convalidato

Il 36enne, privo di documenti di identità, dopo essere stato condotto presso gli Uffici della Questura di Pavia per la completa identificazione, è stato sottoposto a fermo di Polizia Giudiziaria sussistendo gravi indizi di colpevolezza a suo carico.
Successivamente l’autore del tentato omicidio è stato tradotto presso il carcere di Pavia dove, nella mattinata odierna, è stata celebrata l’udienza di convalida del suo arresto.

LEGGI ANCHE

Si aggrappa all’armadio che gli cade addosso, centenario muore in RSA a Pavia

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità