Ospedale Vigevano: inaugurata nuova Tac ad alte prestazioni

Alla cerimonia, questa mattina alle 11, ha presenziato anche l'assessore regionale alle Politiche per la famiglia, Genitorialità e Pari opportunità Silvia Piani.

Ospedale Vigevano: inaugurata nuova Tac ad alte prestazioni
Vigevano, 28 Novembre 2018 ore 17:26

Ospedale Vigevano: questa mattina è stata inaugurata la nuova Tac ad alte prestazioni alla presenza delle autorità civili e religiose

Ospedale Vigevano: inaugurata nuova Tac

Il Direttore Generale di ASST Pavia, dott. Michele Brait, con le autorità civili e religiose, ha presenziato alla cerimonia d’Inaugurazione della nuova TAC ad alte prestazioni che amplia e migliora significativamente la strumentazione in dotazione dell’Unità Operativa di Radiologia dell’Ospedale Civile di Vigevano.

Il modello è l’Aquilion Prime SP prodotto da Canon, un tomografo a 160 strati, in grado di acquisire, in un’unica rotazione, 160 immagini riferite ad altrettante “fette” del corpo. Si pensi che la TAC già in uso è in grado di acquisirne 16 per ogni rotazione.

Altissima velocità di acquisizione immagini

Con questo nuovo strumento le immagini sono raccolte ad altissima velocità, dato che un giro completo dei detettori avviene in 1/3 di secondo, pertanto sarà possibile effettuare indagini diagnostiche molto accurate, in particolare per quanto riguarda gli esami cardiovascolari in quanto le immagini che riprendono il cuore, organo in movimento, necessitano un’altissima velocità di rotazione ed un gran numero di strati affinché possano essere di alta qualità.

Alta risoluzione

Questa TAC Canon si contraddistingue anche per altre caratteristiche avanzate: offre la migliore risoluzione tra gli apparecchi sul mercato, essendo in grado di acquisire strati dello spessore di mezzo millimetro, inoltre ha un gantry (l’apertura in cui viene inserito il corpo del paziente) più ampio del 20% rispetto alle TAC standard, garantendo un migliore accesso all’operatore e un minore disagio al paziente.

Riduzione delle radiazioni al paziente

Ed ancora la nuova TAC è dotata del sistema più avanzato sul mercato per la riduzione della dose di radiazioni al paziente: rispetto ad un’apparecchiatura standard, è possibile ridurre la quantità di radiazioni fino all’80%, pur mantenendo una qualità diagnostica elevata.

Presente all’inaugurazione odierna anche l’assessore regionale alle Politiche per la famiglia, Genitorialità e Pari opportunità Silvia Piani.

LEGGI ANCHE: San Matteo: nuova metodica in chirurgia per i tumori gastro-intestinali

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

 

LE NOTIZIE PIU’ LETTE DI OGGI:

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia