Nelle scatole delle scarpe nell'armadio 980 pastiglie di ossicodone, maxi sequestro a Certosa di Pavia

Si tratta di uno dei sequestri più importanti per quantitativo avvenuti sul territorio nazionale: arrestato 36enne

Nelle scatole delle scarpe nell'armadio 980 pastiglie di ossicodone, maxi sequestro a Certosa di Pavia
Pubblicato:

A Certosa di Pavia, un arresto ha portato alla luce uno dei sequestri di droga più significativi del territorio nazionale.

Arrestato 36enne

I Carabinieri della locale stazione hanno infatti arrestato un 36enne egiziano, già noto alle forze dell'ordine, dopo averlo trovato in possesso di una quantità impressionante di sostanze stupefacenti.

La lite

Tutto è cominciato con una lite che ha avuto luogo presumibilmente per questioni di compravendita di droga. Durante lo scontro, il 36enne ha ferito lievemente alla mano un 44enne marocchino dell'astigiano con un taglierino. Le immediate ricerche dei Carabinieri hanno portato al rintracciamento del sospettato nei paraggi, dove è stato sottoposto a perquisizione personale e successivamente anche domiciliare.

Ossicodone nelle scatole per scarpe

Quello che è emerso durante la perquisizione ha lasciato senza parole gli investigatori: nascoste in alcune custodie per scarpe in un armadio, sono state scoperte ben 35 scatole di ossicodone da 80 mg, totalizzando 980 pastiglie, oltre a 700 grammi di hashish e 30 grammi di cocaina.

L'ossicodone, un potente oppioide analgesico, è classificato come sostanza stupefacente nella Tabella I delle Sostanze Stupefacenti e Psicotrope. Il suo possesso illegale è un reato grave, e in questo caso, il sospetto è stato tradotto alla casa circondariale di Pavia a disposizione dell'Autorità giudiziaria.

Il ferito nel frattempo, ha firmato le dimissioni volontarie dopo le cure prestate all'ospedale San Matteo di Pavia per le ferite riportate alla mano.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali