Portati in carcere

Guardia giurata aggredita su un treno della Milano-Mortara: identificati e arrestati i responsabili

Si tratta di due cittadini sudamericani irregolari sul territorio nazionale.

Guardia giurata aggredita su un treno della Milano-Mortara: identificati e arrestati i responsabili
Cronaca Lomellina, 24 Novembre 2020 ore 14:38

Lo scorso 17 novembre hanno rapinato una guardia giurata su un treno. Ieri, 23 novembre 2020, sono stati rintracciati nel Milanese e portati in carcere. A riportarlo sono i colleghi di Prima Monza.

Rapinano una guardia giurata sul treno

Nella giornata di ieri, lunedì 23 novembre, la Polizia di Stato, con il coordinamento della Procura della Repubblica di Pavia, ha eseguito il fermo di due cittadini sudamericani, di 23 e di 26 anni, ritenuti i responsabili della grave rapina ai danni di una guardia particolare giurata a cui, la notte dello scorso 17 novembre a bordo del treno regionale che dalla stazione milanese di Porta Genova conduce a Mortara, hanno sottratto l’arma in dotazione dopo una colluttazione all’altezza di Abbiategrasso.

Le indagini

Sulla base degli elementi emersi dalla denuncia resa dalla vittima subito dopo i fatti, gli agenti della Seconda Sezione della Squadra Mobile di Milano si sono messi sulle tracce di due cittadini di origini sudamericane compiendo una perquisizione domiciliare a Vigevano. Nel corso delle indagini è stata rinvenuta e sequestrata l’arma sottratta alla guardia giurata sul treno regionale, una pistola modello Glock, calibro 9 x 21, con inserito il relativo caricatore contenente un proiettile.

Rintracciati e portati in carcere

I due cittadini sudamericani, entrambi salvadoregni, irregolari sul territorio nazionale, con precedenti per reati contro la persona e contro il patrimonio, sono stati rintracciati a Sesto San Giovanni e Desio, grazie all’ausilio dei poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Monza.

Al termine delle procedure di identificazione, i due rapinatori sono stati condotti in carcere a Monza in esecuzione del decreto di fermo di indiziato di delitto emesso dal Sostituto Procuratore titolare delle indagini, Andrea Zanoncelli.

LEGGI ANCHE

Commercio di auto (di lusso) usate, maxi frode ai danni dello Stato. Truffati clienti a Pavia

TI POTREBBE INTERESSARE

Ruba due confezioni di auricolari wireless all’Esselunga di Voghera: denunciato

Scuole riaperte a dicembre? Il Governo ci sta pensando

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità