Refurtiva per 10mila euro

Furti a raffica in Oltrepò Pavese: denunciati 3 topi d’appartamento e 6 ricettatori

Le indagini avviate dopo le denunce presentate da sei cittadini.

Furti a raffica in Oltrepò Pavese: denunciati 3 topi d’appartamento e 6 ricettatori
Oltrepò, 09 Settembre 2020 ore 09:31

Furti in appartamento in Oltrepò Pavese: denunciati 3 topi d’appartamento e 6 ricettatori. Recuperata refurtiva per un valore di circa 10mila euro.

Le perquisizioni

Nelle prime ore del mattino del 7 settembre 2020, i militari della Compagnia Carabinieri di Stradella (PV) hanno dato esecuzione a decreti di perquisizione domiciliare emessi dal Tribunale di Pavia per ricercare materiale provento di furti perpetrati in Oltrepò pavese nei mesi di marzo e aprile 2020. Nel corso delle perquisizioni eseguite presso le abitazioni di 5 soggetti di origine rumena ubicate a Broni, Castana, Santa Maria della Versa e Corteolona e Genzone, sono stati rinvenuti una motosega e una smerigliatrice risultati provento di furti in abitazione perpetrati nel 2019 e 2020 a Stradella e Montecalvo Versiggia.

L’indagine

L’attività d’indagine è stata avviata a marzo 2020 dai Carabinieri della Stazione di Montù Beccaria in collaborazione con quelli della Compagnia di Stradella dopo le denunce relative a furti in abitazioni presentate da sei cittadini residenti nei comuni di Montù Beccaria e San Damiano al Colle. Nel mese di aprile sono stati individuati 2 autori dei furti, un 49enne e un 47enne, entrambi di origine rumena e nel corso delle perquisizioni domiciliari è stata rinvenuta parte della refurtiva (attrezzi da lavoro, utensili e 2 biciclette) per un valore di circa 7mila euro. L’attività d’indagine ha consentito ai militari di individuare anche un altro complice nei furti (un 34enne di origini rumene) e i ricettatori del materiale rubato.

Le denunce

Nel mese di aprile sono stati denunciati all’Autorità Giudiziaria i primi 2 ricettatori (un 33enne di origine rumena e un, 64enne italiano) e nel corso delle perquisizioni è stata recuperata altra refurtiva per un valore di 2mila euro circa, consistente in attrezzi da lavoro, un televisore e un PC. Successivamente i militari hanno individuato altri 4 ricettatori (un 36enne, due 53enni ed un 34enne, tutti di origine rumena), destinatari dei decreti di perquisizione eseguiti nella mattinata del 7 settembre.

Nel complesso, l’attività di Polizia Giudiziaria svolta dai militari della Stazione Carabinieri di Montù Beccaria e della Compagnia di Stradella ha permesso di scoprire 12 furti in abitazione commessi nei territori di Stradella, Montù Beccaria, San Damiano Al Colle, Castana, Montescano e Castel San Giovanni (PC), denunciare in stato di libertà 3 soggetti per il reato di furto in abitazione e 6 soggetti per il reato di ricettazione, oltre al rinvenimento di refurtiva per un valore complessivo totale nel corso delle indagini di circa 10mila euro.

Prende appuntamento con una prostituta e si presenta all’incontro armato di pistola

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia