ARMA DA TAGLIO

Due 19enni accoltellati in piazza a Belgioioso, aggressore in fuga

Entrambi sono stati trasportati al San Matteo di Pavia: uno in codice giallo, l'altro in codice rosso

Due 19enni accoltellati in piazza a Belgioioso, aggressore in fuga
Pubblicato:
Aggiornato:

Violenta aggressione a Belgioioso nel pomeriggio di martedì 19 marzo 2024: due uomini accoltellati in piazza Vittorio Veneto, entrambi trasferiti in ospedale in condizioni serie.

(Foto di copertina: L24 Pavia)

Due 19enni accoltellati

Violenta aggressione nel pomeriggio di martedì 19 marzo 2024 a Belgioioso. Secondo quanto riportato dall'Agenzia Regionale Emergenza Urgenza, intorno alle 15.50, due uomini sono stati accoltellati in piazza Vittorio Veneto.

Ancora da accertare la dinamica dell'episodio ora al vaglio delle Forze dell'Ordine. Secondo quanto ricostruito fino ad ora due apprendisti parrucchieri, entrambi 19enni, si trovavano in negozio quando un uomo si è avvicinato alla vetrina dell'esercizio urlando. I due sono usciti, per vedere cosa stesse accadendo e sono stati entrambi aggrediti con un coltello. Il tutto è successo in brevissimo tempo, poi l'aggressore si è dato alla fuga.

Trasportati al San Matteo

I due ragazzi hanno riportato importanti lesioni e sono stati trasferiti al San Matteo di Pavia uno in codice giallo e l'altro in codice rosso.

Uno ha riportato ferite a un orecchio, a un braccio e a una gamba (codice giallo), l'altro in condizioni più gravi, è stato invece colpito al torace e a un arto superiore (codice rosso).

Un'esercente di piazza Vittorio Veneto, da noi contattata, ci ha riferito di essere arrivata ad aprire il negozio a episodio già avvenuto:

"Non ho assistito all'aggressione, ma quando sono arrivata ho notato i due ragazzi feriti che si tamponavano le ferite. Poi sono arrivale le ambulanze e i carabinieri che hanno fatto allontanare tutti".

Sul posto sono infatti intervenuti sia i sanitari del 118, con due ambulanze e automedica, sia i Carabinieri ore al lavoro per ricostruire l'accaduto e capire le motivazioni dietro al grave gesto. L’aggressore, che vivrebbe in paese, secondo alcuni testimoni, come detto si è dato alla fuga ed è ora ricercato.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali