Controlli a tappeto: 4 arresti e 7 denunce

Un servizio finalizzato al monitoraggio della “movida” e a prevenire il perpetrarsi di reati contro la persona ed il patrimonio.

Controlli a tappeto: 4 arresti e 7 denunce
Pavia, 30 Settembre 2019 ore 14:37

A Pavia, Villanterio, Battuda, Torrevecchia Pia, Marcignago e San Martino Siccomario nel corso del fine settimana appena trascorso, nell’ambito del territorio della Compagnia Carabinieri Pavia, è stato svolto un servizio su vasta scala, finalizzato al monitoraggio del cosiddetto fenomeno della “movida” e a prevenire il perpetrarsi di reati contro la persona ed il patrimonio, che ha interessato le giurisdizioni di tutte le dipendenti Stazioni.

Controlli a tappeto: 4 arresti e 7 denunce

Nella circostanza, i militari del dipendente N.O.R. – Sezione Radiomobile hanno dato esecuzione a:

– un ordine di carcerazione emesso dall’ufficio esecuzioni penali di Vercelli nei confronti di B.A.M., rumena cl. 91. La predetta, al termine degli atti di rito, è stata tradotta presso la Casa di reclusione di Vigevano, dove dovrà scontare la pena di 9 mesi e 20 giorni di reclusione per furto aggravato in concorso commesso nel territorio della provincia di Vercelli nell’anno 2016

– un ordine di sospensione della misura alternativa della detenzione domiciliare, emesso dall’ufficio di sorveglianza di Pavia nei confronti di N.A., pavese cl. 72, gravato da precedenti di polizia. Il predetto, al termine degli atti di rito, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Pavia, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mandante, per aver assunto una condotta violenta nei confronti di una propria conoscente, violando le prescrizioni relative alla misura a cui era già sottoposto per reati vari contro la persona ed il patrimonio;

Inoltre sono stati denunciati:

– Un 53enne di Marcignago, per minaccia aggravata e possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere, poiché, nel corso di una lite per futili motivi, avvenuta nel centro di Marcignago, aveva minacciato, con una carabina ad aria compressa, un 26enne del posto;

– un 27enne tunisino, senza fissa dimora, per violazione degli obblighi inerenti al soggiorno, poiché, controllato a Pavia, in Via San Giovannino, privo di documenti, aveva assunto una condotta ostile alle operazioni di identificazione;

– un 25enne albanese, per violazione della normativa concernente gli stranieri, poiché, controllato a Pavia, in Via Cesare Battisti, sprovvisto di qualsivoglia documento d’identità, è risultato irregolare sul territorio nazionale;

– una 27enne pavese, per false attestazioni a pubblico ufficiale, poiché, controllata a Pavia, in Via Volturno, aveva dichiarato false generalità, rendendo necessaria l’identificazione mediante rilievi dattiloscopici;

– una 30enne pavese, per tentato furto aggravato, poiché sorpresa nel tentativo di asportare generi alimentari all’interno del supermercato sito a Pavia, in Via dei Mille n. 213.

La Stazione Carabinieri di Pavia ha dato esecuzione a:

– un ordine di carcerazione emesso dall’ufficio esecuzioni penali di Pavia nei confronti di C.M.C., rumeno cl. 85. Il predetto, al termine degli atti di rito, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Pavia, dove dovrà scontare la pena di 2 anni di reclusione per reati contro il patrimonio commessi nell’anno 2012 nel territorio della Provincia di Salerno;

– un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal Tribunale di Pavia – Ufficio G.I.P. nei confronti di L.D., cl. 2000, ritenuto responsabile di maltrattamenti in famiglia, commessi a Pavia, nel febbraio del 2019, ai danni della propria madre e nonna. Il predetto, al termine degli atti di rito, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Pavia, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria mandante;

La stazione Carabinieri di Casorate Primo (PV) ha denunciato in stato di libertà, per possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere, un 47enne di Motta Visconti (MI), poiché, controllato a Battuda (PV), alla Frazione Torrino, lungo la SP151, nel mentre era alla guida della propria autovettura Volkswagen Golf, è stato trovato in possesso di un bastone in metallo retrattile e di un manufatto pirotecnico con miccia.

La stazione Carabinieri di Landriano(PV), infine ha denunciato in stato di libertà, per possesso ingiustificato di oggetti atti ad offendere, un 24enne di Valera Fratta (LO) poiché, controllato a Torrevecchia Pia, alla guida della propria autovettura Renault Clio, è stato trovato in possesso di una carabina ad aria compressa e del relativo munizionamento in metallo.

LEGGI ANCHE>> Merce di dubbia provenienza: sequestrati 10mila euro di alimentari e cosmetici

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia