Aggredito a bottigliate da un connazionale: trauma cranico e dieci giorni di prognosi

Una volta perquisito, i militari lo hanno trovato anche con 8 grammi di marijuana.

Aggredito a bottigliate da un connazionale: trauma cranico e dieci giorni di prognosi
Pavia, 11 Novembre 2019 ore 17:45

Aggredito a bottigliate da un connazionale: trauma cranico e dieci giorni di prognosi. Una volta perquisito, i militari lo hanno trovato anche con 8 grammi di marijuana.

Aggredito a bottigliate da un connazionale

Nel corso della serata di domenica, a Pavia, dipendente N.O.R. è intervenuto lungo Corso Matteotti, dove poco prima un 28enne tunisino, per non meglio precisate ragioni, era stato aggredito, con una bottiglia, da un ignoto connazionale.

Segnalato quale assuntore di sostanze stupefacenti

Nella circostanza: l’uomo è stato trasportato presso l’ospedale di Pavia, dove è stato giudicato guaribile in giorni 15 per “trauma cranico”. Sottoposto a perquisizione personale, è stato trovato in possesso di grammi 7,9 di “marjuana”, e pertanto segnalato amministrativamente quale assuntore di sostanze stupefacenti.

Denunciato 40enne

La pattuglia operante ha proceduto anche alla denuncia in stato di libertà, per resistenza a pubblico ufficiale, di un 40enne sammaritano, che, in evidente stato di ebbrezza, alla vista dei militari operanti, intervenuti in soccorso del citato tunisino, aveva posto in essere nei loro confronti una condotta violenta e ostativa.

LEGGI ANCHE>> Picchiata dal marito corre in strada a chiedere aiuto

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia