A Broni un concerto jazz per i bambini colpiti da malattie oncoematologiche

Venerdì 29 marzo al Teatro Carbonetti, "Ararat Ensemble Orchestra e Haruna Kuyateh” in sostegno di Agal.

A Broni un concerto jazz per i bambini colpiti da malattie oncoematologiche
Oltrepò, 27 Marzo 2019 ore 18:17

A Broni, venerdì 29 marzo, un concerto jazz per i bambini colpiti da malattie oncoematologiche al teatro Carbonetti di Broni: “Ararat Ensemble Orchestra e Haruna Kuyateh “ a sostegno di Agal .

Concerto jazz per i bambini colpiti da malattie oncoematologiche

Una serata che offrirà al pubblico l’occasione di assistere a uno spettacolo eccezionale e allo stesso tempo contribuire a un importante progetto di solidarietà.

Venerdì 29 marzo 2019 alle 21, presso il Teatro Carbonetti di Broni (provincia di Pavia) in via Leonardo Da Vinci 27, gli Ararat Ensemble Orchestra si esibiranno in “Fiumana”, concerto jazz con la partecipazione straordinaria del musicista gambiano Haruna Kuyateh. La serata è organizzata dal Lions Club Stradella Broni Host per sostenere AGAL – Associazione Genitori e Amici del Bambino Leucemico, associazione pavese che dal 1982 opera a favore dei bambini e dei ragazzi colpiti da malattie oncoematologiche. Per informazioni e biglietti è possibile chiamare i numeri 347 2471310, 338 7419696 e 366 4537085.

Lo spettacolo

In questo coinvolgente spettacolo le sonorità jazz si mescoleranno ai suoni del continente africano: Kuyateh è infatti un “griot” ovvero un cantastorie del Mali, che porta con sé la Kora, strumento musicale della tradizione maliana – una sorta di arpa liuto – formato da una mezza zucca, pelle di vacca e ben 21 corde. La direzione artistica è affidata a Domenico Celadin; ideatore della serata è l’artista Diego Boiocchi, in arte Moho, che con l’occasione esporrà anche una sua personale installazione.

Il ricavato

L’intero ricavato dell’iniziativa contribuirà al completamento dei nuovi alloggi (arredi e dotazioni) che AGAL gestirà a Pietra de’ Giorgi, nell’Oltrepò Pavese. Qui saranno accolti i bambini che con i loro familiari arriveranno da altre regioni e Paesi per sottoporsi a cure e trattamenti presso la Clinica di Oncoematologia Pediatrica del Policlinico San Matteo di Pavia, e che per motivi economici non potranno permettersi una soluzione abitativa per il lungo periodo di degenza.

LEGGI ANCHE: Vigile si finge cliente e smaschera tassista abusivo a Vigevano

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia