Attualità
Sanità

San Matteo: al via lo studio per la prevenzione del tumore polmonare

I soggetti coinvolti nello studio saranno 1500, di cui 500 individuati in provincia di Pavia.

San Matteo: al via lo studio per la prevenzione del tumore polmonare
Attualità Pavia, 30 Novembre 2021 ore 11:07

Al Policlinico San Matteo parte lo studio per la prevenzione del tumore polmonare: 500 i soggetti arruolati in provincia di Pavia.

San Matteo: parte lo studio per la prevenzione del tumore polmonare

«Modello per un’implementazione ottimizzata della detenzione del tumore polmonare in fase precoce: valutazione prospettica della prevenzione della salute del polmone»: è il nome dello studio che vedrà la partecipazione attiva del Professor Lorenzo Preda, Direttore della U.O.C. Radiologia del Policlinico San Matteo e, per il quale, verranno arruolati 500 soggetti.

Lo studio

PEOPLHE, Prospective Evaluation of Preventive Lung HEalth ha già ottenuto il supporto del Ministero della Salute vincendo il bando «Ricerca Finalizzata 2019» e ottenendo un contributo di 449.940 euro (di cui 154.500 al Policlinico). Allo studio parteciperanno anche l’Azienda Ospedaliera - Universitaria di Parma e l’Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico “G. Rodolico” di Catania.

Obiettivo primario dello studio multicentrico sperimentale è verificare la fattibilità di un programma di prevenzione del tumore polmonare tramite TC del polmone a bassa dose radiante (low-dose computed tomography, LDCT) su scala nazionale, secondo metodi validati scientificamente a livello internazionale. Negli Stati Uniti e in alcune nazioni europee tale modello è una pratica clinica già posta in essere.

Nello specifico, l’obiettivo è creare un modello di rete di prevenzione con il coinvolgimento dei medici di medicina generale; sarà, inoltre, attivato un percorso di disassuefazione dal fumo in un ambulatorio dedicato presso la U.O.C. Pneumologia del Policlinico San Matteo.

1.500 soggetti coinvolti

Lo studio, che vedrà la partecipazione, oltre che dei medici radiologi, di diverse professionalità – chirurgia toracica, pneumologia, medicina nucleare, oncologia e radioterapia -, è stato approvato dal Comitato Etico della Fondazione nella seduta del 10.03.2021.

I soggetti coinvolti nello studio saranno 1500, di cui 500 individuati in provincia di Pavia.

La fase di arruolamento, iniziata il 15 novembre, prevede non solo l’impegno dei medici di medicina generale nel selezionare i propri assistiti con le giuste caratteristiche ma, anche, la possibilità di auto-candidatura. Per maggiori informazioni è possibile contattare il numero 0382-501498 nelle giornate di Lunedì e Mercoledì, dalle ore 17.00 alle ore 19.00, Martedì e Venerdì, dalle ore 14.00 alle ore 15.00, oppure via email scrivendo al seguente indirizzo studio.tcbassadose@smatteo.pv.it.

E’ inoltre possibile verificare la possibilità di partecipare sul sito redcap.link/studiopeoplhe rispondendo a poche semplici domande.

Il tumore polmonare

Il tumore polmonare rappresenta una delle principali cause di morte. In Europa si registra, infatti, un numero maggiore di decessi riconducibili a tale tipologia di cancro piuttosto che a quello della mammella e della prostata e agli incidenti stradali. Gli studi di prevenzione del tumore polmonare hanno già dimostrato come la tomografia computerizzata del torace a bassa dose radiante e la conseguente detenzione del tumore in stadio precoce, sia in grado di ridurre la mortalità fino al 30%.A

Seguici sui nostri canali