A settembre

1951/2021: 70 anni di Ponte Coperto, eventi e iniziative in città

Un ricco calendario di eventi e occasioni che si intrecciano attorno al Ponte e al suo Fiume.

1951/2021: 70 anni di Ponte Coperto, eventi e iniziative in città
Eventi Pavia, 25 Agosto 2021 ore 17:03

In occasione della ricorrenza del 70° anniversario dell’inaugurazione del Ponte Coperto (1951-2021) il Comune di Pavia intende raccontare il Ponte e la Città offrendo uno sguardo inedito su uno dei suoi monumenti più rappresentativi, che maggiormente ricorre nell’iconografia della città e occasioni originali di vivere e scoprire le eccellenze del territorio, i sapori, i saperi e il saper fare che caratterizzano Pavia.

1951/2021: 70 anni di Ponte Coperto

Il Ponte Coperto è stato inaugurato il 16 settembre del 1951, ricostruito in seguito ai bombardamenti del ponte originario da parte delle forze alleate durante la seconda guerra mondiale e collocato più a valle rispetto a quello trecentesco. Disallineato rispetto alla linea di continuità che collega strada Nuova a via dei Mille, il Ponte Coperto con le sue cinque arcate congiunge la parte sud della città con il caratteristico quartiere Borgo Ticino, oltre l’omonimo fiume.

La celebrazione del Ponte Coperto, la cui riedificazione è ricordata sull’epigrafe del portale d’ingresso lato città che riporta "Sull'antico varco del ceruleo Ticino, ad immagine del vetusto Ponte Coperto, demolito dalla furia della guerra, la Repubblica Italiana riedificò", assume anche una forte valenza simbolica di superamento e unione al tempo stesso e contribuisce a rievocare, oggi in modo particolare nel ricordo della sua ricostruzione, la forza e l’idea di slancio e ripartenza verso il futuro.

Eventi ed iniziative in città

In questo contesto si inserisce il programma 70 anni di Ponte Coperto, dal passato al futuro. Eventi ed iniziative di promozione della Città un calendario di eventi e occasioni che si intrecciano attorno al Ponte e al suo Fiume.

Il Ponte, innanzitutto, ne è il protagonista indiscusso: vestito di luce, frammenti e colori si propone allo sguardo e alla meraviglia dei visitatori in modo inedito, per farsi ammirare al tramonto, per raccontare qualcosa di sé, per lasciarsi catturare e reinterpretare dagli scatti fotografici e farsi conoscere anche da chi, lontano dalle sue arcate, deciderà di visitare la Città, ammaliato dal rosso dei mattoni che si riflettono nel fluttuare del Ticino.

La reinterpretazione con giochi di luce del Ponte Coperto è l’elemento attrattivo attorno e a partire dal quale si sviluppano eventi e iniziative che accompagnano i cittadini e i visitatori alla scoperta delle leggende e dei mestieri, dei personaggi e della storia del Ponte, dell’architettura rivisitata e reinterpretata da artisti, dei sapori del territorio nel Borgo, la parte della città che più di altre è intimamente legata al Ticino, e dei vicoli e degli acciottolati che caratterizzano il centro storico di Pavia che si raccoglie e sviluppa attorno all’antico castrum romano.

Con 70 anni di Ponte Coperto il Comune intende portare alla ribalta la città di Pavia, raccontando il Ponte e la Città, con un programma di iniziative attrattivo in grado di valorizzare la vocazione a meta di turismo di prossimità, valorizzando e promuovendo il protagonismo imprenditoriale e che segni una ‘ripartenza’ della Città.

Il programma

Settembre 2021- gennaio 2022: Allestimento artistico Ponte Coperto. Si prevede un allestimento artistico del Ponte Coperto che verrà illuminato in occasione dell’inaugurazione del programma celebrativo del 70° anniversario, ovvero il 4 settembre e, a seguire, accompagnerà visitatori e cittadini con un’illuminazione tesa a valorizzarne i profili architettonici, gli elementi storici, in un divenire di temi e messaggi sino alle celebrazioni natalizie.

Il Ponte Coperto si presta quindi a divenire installazione unica ed originale, vestita di luce per un’occasione speciale e al contempo evento che muta nei colori e nelle proposte contribuendo ad aumentarne l’attrattività – come detto è uno dei monumenti più fotografati e iconici della città – del quale si darà conto attraverso gli scatti e il racconto di visitatori e cittadini.

Iniziative di promozione di prodotti tipici dell’enogastronomia del territorio

5 settembre
Mercato a km zero e degustazioni. Via dei Mille ospiterà nella giornata di domenica 5 settembre, un mercato di produttori locali in collaborazione con Coldiretti Pavia e piccoli punti di degustazione di prodotti enogastronomici del territorio. Apertura straordinaria dei negozi lungo la via.In collaborazione con I mestieranti del Borgo

5 settembre- 31 dicembre
Il piatto e il cocktail del ponte. Gli operatori della ristorazione e i pubblici esercizi dell’area del Distretto Urbano del Commercio saranno invitati a ideare e proporre ai propri clienti per tutto il mese di settembre un piatto o una bevanda celebrativa del Ponte utilizzando prodotti enogastronomici del territorio. La consumazione del piatto e del cocktail del ponte durante il mese di settembre darà diritto al cliente di fruire di sconti per acquisti, da effettuarsi nel periodo ottobre/dicembre 2021, in uno dei negozi dell’area del Distretto aderenti all’iniziativa, presentando apposita card rilasciata dal ristoratore/titolare del bar ad attestazione dell’avvenuta consumazione. Le attività aderenti – pubblici esercizi, ristoranti e negozi – saranno riconoscibili attraverso una vetrofania celebrativa dell’iniziativa. In collaborazione con Mabedo

Promozione e valorizzazione delle risorse storico naturalistiche del territorio

3-26 settembre
Visite guidate alla scoperta di protagonisti, storie e leggende del Ponte, sono i temi che accompagneranno i visitatori alla scoperta della ricchezza che il monumento ha rappresentato sotto più profili e del legame indissolubile che esso ha con la Città.
1) Il Ponte in età romana
2) I Visconti e il Ponte Coperto
3) Le leggende del Ponte e del Borgo Ticino
4) I mestieri del Borgo Ticino tra lavandaie e traghettatori
5) 1951, Il nuovo Ponte
6) I personaggi del Ponte: dal film il Cappotto a Gianni Brera
7) Il quartiere del fiume, Porta Calcinara e San Teodoro
Le visite, della durata di 2 ore, sono gratuite con prenotazione obbligatoria. Date mese di settembre: venerdì 3 (16.30), sabato 4 (10.30; 16.30), domenica 5 (10.30; 16.30), venerdì 10 (16.30), sabato 11 (16.30) domenica 12 (10.30; 16.30), venerdì 17 (16.30), sabato 18 (16.30) domenica 19 (10.30; 16.30), domenica 26 (10.30) In collaborazione con Cooperativa Progetti

4-5 settembre
Un Ponte, 100 strade 100 storie. Il Ponte Coperto e il Ticino sono la cornice, punto di partenza e crocevia, per itinerari ciclabili alla scoperta del patrimonio storico naturalistico nel quale è immersa al Città di Pavia. Partenza dal Ponte Coperto, Sabato 4 a ore 17, domenica 5 a ore 17 (massimo 20 partecipanti con bici propria) La biciclettata, della durata di circa 1 ora e mezza, è gratuita con prenotazione obbligatoria. In collaborazione con Fiab Pavia

4-5 settembre
A pelo d’acqua. Racconti di fiume in barcé. Piccole escursioni in barcé, della durata di un’ora, tra il Ponte Coperto e l’idroscalo, per accompagnare i visitatori alla scoperta della città con uno sguardo inedito dal fiume. Sabato 4 e domenica 5 con partenze dal monumento alla lavandaia alle ore 17, 18,19. In collaborazione con Vogatori Pavesi

Esposizioni, eventi tematici

5 settembre
Il Ponte in mostra. L'atelier storico di fotografia "Foto tecnica industriale Trentani" metterà in mostra tre generazioni di storia fotografica. Il Ponte Coperto sarà raccontato con l’esposizione di stampe fotografiche 100*200. 60 pannelli di immagini bianco e nero e colori, dall'inizio 900 fino ad arrivare a scatti dei giorni nostri. In collaborazione con Studio Fotografico Trentani

5 settembre
Arte e colori in Borgo Ticino. Esposizione di modelli e oggetti, documenti storici a tema tra i quali ‘i plastici della collezione Umberto Barozzi’, accompagnati dalla partecipazione di pittori e artisti locali (La Pipa, i piccoli artisti di studio 99, Iucu, Maggi Pisy, Lele Picà, Giovanni Rossignoli, Giancarlo Pochintesta) in Piazzale Ghinaglia In collaborazione con Associazione Meistoinburgh

5 settembre
Esposizione di bici d’epoca e ciclofficina, domenica 5 settembre a cura di Fiab Pavia In collaborazione con Fiab Pavia

4 settembre, 3 ottobre
Stefano Bressani ‘70 anni di PONTE’. Installazione temporanea di un’opera dedicata all’architettura del Ponte a cura dell’artista e Maestro Stefano Bressani, creatore di sculture tridimensionali con stoffa proveniente dal mondo dell’abbigliamento, presso nuovo spazio polifunzionale in Piazza della Vittoria. In collaborazione con Stefano Bressani

fino a dicembre
Un biglietto per il ponte. Tiratura limitata di titoli di viaggio del trasporto pubblico locale dedicata all’anniversario del Ponte, con la stampa di 26.000 biglietti fruibili sui mezzi del trasporto pubblico urbano gestito da Autoguidovie con numerazione progressiva. I biglietti venduti, a partire da metà agosto e fino a novembre 2021, parteciperanno all’estrazione di premi offerti da artisti locali. La stampa di titoli di viaggio dedicata all’evento è strumento al contempo di promozione della Città e dell’iniziativa. Con il contributo di Autoguidovie.

4-16 settembre
Pavia e il Ponte. Ciclo di incontri, conferenze, concerti e presentazioni presso la Cooperativa Artigiani di Borgo Ticino.
- Sabato 4: ore 19,00. Inaugurazione della mostra: “Seicento. La storia ponte medievale che Pavia voleva salvare” Mostra con immagini storiche concesse dai Musei Civici e da altri fondi storici Presentazione del libro di Carlo E. Gariboldi, con Marco Galandra e Pier Vittorio Chierico; ore 21,00. Stefano Schinelli presenta il suo libro. Storia ed epica di “Mei stò in Burgh” a seguire “I fio dla Nebia” interpretano le loro canzoni dedicate ai luoghi e personaggi del ponte e di Borgo Ticino
- Domenica 5: ore 11,00. “Sotto il ponte si preparano le olimpiadi”. Incontro con Manfredi Rizza e con gli altri atleti reduci dalla Olimpiadi di Tokyo 2020; ore 18,00. “Facce da stadio” I grandi del calcio raccontati dal giornalista Gigi Furini, opinionista di TeleLombardia
- Lunedì 6: ore 21,00. Il “dutur” Paolo Zanocco presenta in anteprima il suo nuovo libro “Gli strani racconti della Minerva” e il CD “Catasü”. Interviene Silvio Negroni
- Martedì 7: ore 21,00. Giovanni Rossignoli, il piccolo eroe del Borgo, un grandissimo del ciclismo. Con i giornalisti e scrittori Claudio Gregori e Gino Cervi
- Mercoledì 8: ore 21,00 The alligator old bridge concerto Tamboo, Andres Villani + 2 elementi da definire
- Giovedì 9: ore 21,00. “Pavia ha cambiato il mondo .. ma pochi lo sanno” . Paolo Mazzarello con Maria Grazia Piccaluga
- Venerdì 10: ore 21,00. “Sotto il ponte ci manca il Palio”. La storia del gioco pavese più antico, dal comandante Brenno fino ai giorni nostri. In collaborazione con l’Associazione amici del Palio, Canottieri Ticino, Battellieri Colombo, Club Vogatori Pavesi.
- Sabato 11: ore 21,00. Quando sotto il ponte atterravano gli idrovolanti. Pier Vittorio Chierico e Paolo Re presentano il libro “Fra cielo e fiume. Ali, scafi e motori raccontano Pavia”. Modera Roberto Lodigiani
- Domenica 12: ore 11,00. La motonautica sotto il ponte. Il raid Pavia Venezia ieri e oggi. Con Paolo Romagnoli e Angelo Poma. In collaborazione con l’Associazione Motonautica Pavese
- Lunedì 13: ore 18,00. Presentazione del libro “Duchessa mortadella” una gatta nella palazzina di via De Motis; ore 21.00. Concerto dei “I Tri Urluc” con le canzoni da osteria (data da confermare)
- Martedì 14: ore 21,00. Anticipazione del libro “Il basket pavese degli anni d’oro” con l’autore Carlo Genta, Chicco Falerni, Dante Anconetani.
- Mercoledì 15: ore 21,00 Carlo Alberto Redi racconta la Pavia della scienza (da confermare)
- Giovedì 16: ore 21,00. 70 anni fa, 16 settembre 1951, l’inaugurazione del Ponte Coperto. Il libro di Iucu. Come è stata usata l’immagine del ponte. In collaborazione con Univers Edizioni, Winterass

16-30 settembre
Le vie del Duc per il Ponte. Allestimenti a tema delle vetrine del Duc e piccoli eventi di animazione Istituzioni e partenariato di progetto
Organizzatore: Comune di Pavia, Assessorato al turismo e commercio Con il contributo di Regione Lombardia, ASM Pavia, Associazione Distretto Urbano del Commercio, Citelum, Autoguidovie.