Sport
Sport

Davide Nicelli Jr e Tiziano Pieri al 29° Rally dell'Adriatico, i due pavesi cercano il riscatto

Per i due giovani questo fine settimana è tempo di rimettere tuta e casco.

Davide Nicelli Jr e Tiziano Pieri al 29° Rally dell'Adriatico, i due pavesi cercano il riscatto
Sport Pavia, 12 Maggio 2022 ore 15:28

Davide Nicelli Jr e Tiziano Pieri al 29° Rally dell'Adriatico per riscattarsi.

Davide Nicelli Jr e Tiziano Pieri al 29° Rally dell'Adriatico

Dopo un inizio di stagione con qualche errore di troppo, per i due giovani è tempo di rimettere tuta e casco questo fine settimana, non come alcuni magari si aspettavano sulle strade di "casa" al Rally Valli Oltrepò, ma sulle strade marchigiane del 29° Rally dell'Adriatico, gara valevole per l'Italiano terra fondo, che Nicelli ritrova dopo più di un anno, e secondo appuntamento del tricolore junior 2022.

Dovrà essere la gara del riscatto per lui e il navigatore Tiziano Pieri dopo un Sanremo partito bene ma finito anzitempo. Saranno al via con la solita Renault Clio Rally 5 del team Motorsport Italia, gommata Pirelli e supportati direttamente dalla federazione, ACI Team Italia e la Sport e Comunicazione.

Il pilota pavese non dovrà più commettere errori come al Ciocco e soprattutto a Sanremo perchè rovinerebbe di nuovo una gara e comprometterebbe magari il campionato, dando modo ai suoi diretti avversari di distaccarsi sempre di più in classifica e sarebbe un peccato perchè sappiamo tutti quello di cui è capace il forte pilota lombardo, se riuscirà a indirizzare la stagione, iniziata tra alti e bassi, nel verso giusto, sicuramente potrà essere anche quest'anno uno dei pretendenti al titolo finale.

"Voglia di riscatto"

Ascoltiamo le sue parole alla vigilia della gara: "Arriviamo da un inizio di stagione poco positivo, soprattutto dopo l'errore e il ritiro del Sanremo, ma nonostante ciò mi sento in forma, motivato con tanta voglia di riscatto già da questo Adriatico. La gara la conosco davvero poco ma anche quel poco, non servirà quasi a nulla visto che quest'anno hanno cambiato totalmente gli scenari proponendo prove nuove che quindi scoprirò solo durante le ricognizioni. La terra la ritrovo dopo più di anno, è un fondo che mi piace e che mi diverte molto, ma pago ancora un po' di inesperienza viste le mie poche gare all'attivo".

"Proprio per questo dovrò cercare di fare un buon lavoro di messa a punto sulla macchina durante i test pre gara, cercando di trovare il giusto feeling con gli sterrati marchigiani per poter essere competitivo fin da subito anche in questa occasione. Un'idea sul potenziale dei nostri principali avversari ce lo siamo fatto ma sinceramente poco mi importa, guardiamo a noi stessi, visto che abbiamo dimostrato che il passo c'è e le carte in regola per dire la nostra le abbiamo".

"Sarà vietato fare errori perchè ora dobbiamo portare a casa punti. Grazie come sempre per questa opportunità che mi è stata data alla Federazione, ACI Team Italia, Motorsport Italia, Renault, Pirelli, Sport e Comunicazione, Tiziano Pieri, sponsor, tutto il mio entourage e mio padre. Mi spiace non essere al via della gara di "casa" ma lo junior e in questo caso l'Adriatico è la nostra priorità, il nostro focus 2022; gli altri possibili impegni vengono tutti dopo. Mi raccomando appassionati, amici e fans abbiamo bisogno di voi in questo momento delicato quindi seguiteci e tifate per noi sia da casa che da bordo strada. Ci vediamo all'Adriatico." 

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter