Tra Dad e presenza

Superiori, Regione Lombardia scrive al Governo con una proposta dal 7 gennaio

“Per garantire sicurezza agli studenti della Lombardia, la ripresa delle lezioni in presenza dal 7 gennaio dovrà avvenire gradualmente – a partire dal 50% – per risolvere alcune criticità che potrebbero favorire una ripresa dei contagi”.

Superiori, Regione Lombardia scrive al Governo con una proposta dal 7 gennaio
Scuola Pavia, 19 Dicembre 2020 ore 12:01

Superiori: il 7 gennaio si torna il classe ma…

“Per garantire sicurezza agli studenti della Lombardia, la ripresa delle lezioni in presenza dal 7 gennaio dovrà avvenire gradualmente – a partire dal 50% – per risolvere alcune criticità che potrebbero favorire una ripresa dei contagi”.

E’ questo il senso della lettera che Regione Lombardia, Comuni capoluogo, Anci, Upl e ufficio scolastico regionale, invieranno lunedì 21 dicembre al Governo.

La decisione è stata condivisa al termine della riunione convocata dal presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, cui ha presenziato anche il prefetto di Milano Renato Saccone.

I partecipanti alla riunione hanno infatti convenuto che la percentuale del 50% è cautelativa, con l’obiettivo di arrivare gradualmente al 75% degli studenti presenti in aula.

Altro punto condiviso, lo scaglionamento degli ingressi e delle uscite degli alunni dagli edifici scolastici.

All’incontro hanno partecipato anche gli assessori regionali Melania Rizzoli (Istruzione, Formazione e Lavoro), Claudia Maria Terzi (Infrastrutture, trasporti e mobilità sostenibile), Massimo Sertori (Enti locali, Montagna e piccoli Comuni).

LEGGI ANCHE

Al San Matteo riapre l’ambulatorio post Covid per i pazienti dimessi

Lavori in A7, chiude tratto tra Casei Gerola e Gropello Cairoli

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Curiosità