Menu
Cerca

Turismo Pavese, Magoni: “Valorizzazione piccoli borghi”

Entro primo trimestre 2019, in arrivo 1 milione e 350 mila euro per competitività dell’Oltrepò.

Turismo Pavese, Magoni: “Valorizzazione piccoli borghi”
Politica Pavese, 24 Novembre 2018 ore 13:01

Turismo Pavese, Magoni: “Valorizzazione piccoli borghi e sinergia con territori tra le priorità per il turismo lombardo”. Entro primo trimestre 2019 misure per la competitività dell’Oltrepò con 1 milione e 350 mila euro: un concreto supporto alle aree interne dell’Appennino.

Turismo Pavese, Magoni: “Valorizzazione piccoli borghi

L’assessore al Turismo, marketing territoriale e Moda di Regione Lombardia, Lara Magoni, ha partecipato ieri sera a Pavia al convegno ‘Progetto Turismo: strategie di sviluppo’, al quale hanno preso parte numerosi rappresentanti istituzionali, tra i quali il Ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali e del Turismo, Gian Marco Centinaio ed esponenti delle associazioni di categoria locali.

“Tra gli obiettivi del mio impegno come assessore al Turismo – ha ricordato Lara Magoni – vi è la valorizzazione dei piccoli borghi e dei territori minori, affinchè possano esprimere al meglio il proprio potenziale di attrattività turistica e contribuire a rendere Regione Lombardia la prima regione turistica italiana. Un progetto ambizioso e che potrà essere raggiunto solo con la condivisione, l’ascolto e il confronto con le istituzioni e gli operatori dei territori, proprio per trarre spunti concreti e innovativi”.

E proprio insieme al Ministro Centinaio l’assessore Magoni al termine del convegno ha partecipato ad un incontro con stakeholder ed operatori del settore turistico del Pavese. Il Ministro ha sottolineato l’ottimo lavoro che sta svolgendo l’assessorato regionale al Turismo in tema di valorizzazione delle eccellenze dei territori.  “Lara Magoni ha parlato con il cuore e con la testa – ha sottolineato Centinaio -, regalando emozioni. Ascoltatela e ricordatevi la sua emozione, anche perché finalmente in Lombardia abbiamo un assessore che sa cosa è e come si fa turismo”.

I numeri del sistema

Un turismo, quello di Regione Lombardia, che vanta numeri importanti: nel 2017 le presenze hanno raggiunto quota 39.385.960, mentre gli arrivi sono stati 16.557.728, con una permanenza media di 2,38 giorni. Rispetto al 2016, l’incremento delle presenze è stato del +5,9% (oltre 2 milioni di presenze in più) mentre la crescita degli arrivi è stata del +7,4%. Analizzando i dati dell’ultimo quinquennio 2013-2017, la crescita è stata a doppia cifra: per le presenze è un +16% nel periodo 2013-2017 (+5,5 milioni), per gli arrivi + 21,6% (tre milioni di turisti in più).

“I numeri confermano anche una forte internazionalizzazione della nostra Regione”, ha ricordato Lara Magoni, con un incremento del 31,5% per quanto riguarda gli arrivi esteri e del 24,2% per le presenze. Attualmente, infatti, la componente dei turisti stranieri rappresenta ben il 55,5% degli arrivi e il 60,9% delle presenze.

Un turismo in crescita anche nel Pavese. La provincia di Pavia, nel periodo considerato, ha mostrato una performance ancora migliore rispetto al trend regionale sia in termini di arrivi – cresciuti del 34,2% – sia in termini di presenze – cresciute rispettivamente del 27,3%. Nel 2017 le presenze hanno superato abbondantemente le 535 mila unità, gli arrivi sono stati 268.697.

In arrivo supporto concreto per aree interne Appennino

Un territorio relativamente importante per il turismo nel Pavese è quello dell’Oltrepò. I numerosi Comuni che fanno parte di questo territorio infatti pur essendo di piccole dimensioni, valgono complessivamente attorno al 40% delle presenze totali all’interno della provincia. E proprio in merito a questa realtà, l’assessore Magoni ha annunciato un’importante iniziativa:

“Entro il primo trimestre del 2019, sarà promossa la prima misura dedicata al supporto della competitività delle aree interne dell’Appennino lombardo relativo all’Oltrepò Pavese, con una dotazione finanziaria di 1 milione e 350 mila euro”.

Pavia e i suoi territori hanno insomma tanto da dare: “Potenzialità enormi ancora da sviluppare e valorizzare, in tal senso è necessario fare squadra per permettere a Pavia e alle sue splendida realtà di diventare un luogo privilegiato per il turismo lombardo ed internazionale, esaltando eccellenze come il turismo enogastronomico, le città d’arte e paesaggi mozzafiato”.

LEGGI ANCHE: Rapine, furti in abitazione e spaccio in Lomellina, banda sgominata 

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli