Politica
Politica

Regionali Lombardia 2023, tra i candidati anche Luca Nascimbene

"Mi candido perché desidero una Regione che ascolti il cittadino, il disagiato, il pensionato...".

Regionali Lombardia 2023, tra i candidati anche Luca Nascimbene
Politica Oltrepò, 21 Febbraio 2022 ore 21:09

Nel 2023 la Lombardia andrà al voto per scegliere il nuovo Governatore. Tra i vari candidati anche Luca Nascimbene, da Casteggio, che sta creando una Lista Civica a sostegno del cittadino, del disagiato, del pensionato....

Regionali Lombardia 2023, tra i candidati anche Luca Nascimbene

Sto creando una Lista Civica per le prossime elezioni regionali con a capo alle presidenziali lombarde il sottoscritto. Mi candido perché desidero una Regione che ascolti il cittadino, il disagiato, il pensionato, ecc…

Esordisce così Luca Nascimbene, presentandosi come candidato alle prossime Elezioni Regionali della Lombardia che si terranno nel 2023.

Se sarò eletto dai cittadini lombardi - continua - Non sarò un presidente che sta rinchiuso a palazzo, starò accanto alle persone e cercherò di fare l’interesse per i cittadini Lombardi. La lista sarà rappresentata da figure di alto profilo e sarò disponibile a coalizioni di qualsiasi orientamento politico.

Interfacciandomi con i cittadini, molte persone mi chiedono di candidarmi, se fossi eletto dimezzerei lo stipendio e devolverei un fondo per i cittadini bisognosi. Sono nato da una famiglia di commercianti e autotrasportatori e so bene le difficoltà che una famiglia può avere soprattutto se devi mantenere due figli o più.

Un'altra cosa che andrebbe rivista a mio avviso è non portare via le case alla gente che lavora. Una vita di risparmi per poi vedere tutto finire in fumo".

Chi è Luca Nascimbene

Luca Nascimbene, nasce il 16 agosto 1998 e vive a Casteggio. Di professione fa lo scrittore di romanzi gialli e poesie ed è docente all'Ipsia di Cremona, sede di Pavia. S'interessa di politica fin dalle scuole superiori, e si è candidato in diverse tornate elettorali. E' promotore, inoltre, di numerosissime petizioni a livello Nazionale (Camera dei deputati e Senato della Repubblica Italiana) oltre che al Parlamento Europeo.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter