IL GIORNO DOPO IL VOTO

Mobilità, urbanistica e decoro urbano: parla Michele Lissia, il nuovo Sindaco di Pavia

Eletto al primo turno con il 53% di preferenze

Mobilità, urbanistica e decoro urbano: parla Michele Lissia, il nuovo Sindaco di Pavia
Pubblicato:
Aggiornato:

Michele Lissia è il nuovo Sindaco di Pavia, eletto al primo turno con il 53% di preferenze. Le prime sfide che dovrà affrontare riguardano: la mobilità, l'urbanistica e il decoro urbano. Le sue prime dichiarazioni.

Mobilità, urbanistica e decoro urbano, come intende intervenire?

Per quanto riguarda la mobilità c'è un problema strutturale. Il piano urbano della mobilità sostenibile è da rifare. L'ultima volta che si è provato a farlo è stato 10 anni fa e gli ultimi studi sulla città del piano urbano del traffico risalgono al 1988, quindi ben 26 anni fa. In questi anni la mobilità si è in qualche modo mossa, è cambiata anche la sensibilità rispetto al tema. Bisogna rimetterci mano, commissionare degli studi che ci consentano di capire quali sono i flussi in città, quali sono i movimenti e come sia cambiata la città in questi 26 anni.

In merito all'urbanistica anche in questo caso bisogna rimetterci mano cercando di recuperare ciò che si può recuperare, in particolare dal Pgt attuale. L'approccio metodologico però sarà completamente diverso, saranno consumi solo zero. E poi sarà grande spinta sulla rigenerazione delle aree urbane, mettendo al centro l'interesse pubblico.

Il decoro urbano è un lavoro più complesso. Sicuramente bisogna ripristinare un metodo di buona amministrazione che riguardi il Comune nella valorizzazione delle risorse comunali cercando di impiegare i dipendenti nel miglior modo possibile.

"Una città più coesa è una città più sicura" spiega il significato di questa frase che ha ripetuto spesso in campagna elettorale.

Una città più coesa è più sicura perchè si fa carico delle fragilità della città. E quindi il Comune che è l'ente più prossimo ai cittadini e che dovrebbe essere quello che interviene peer primo di fronte al bisogno dei cittadini, deve intervenire immediatamente soprattutto nei confronti dei più fragili. Ci sono persone con disagio psichico, sociale, economico, i minori non accompagnati, persone senza fissa dimora: sono tutte persone di cui il Comune deve farsi carico per evitare che poi rimangano sbandate nelle strade.

Per la formazione della squadra di Giunta ci sarà ancora tempo, ma ha detto più volte che il suo vicesindaco sarà Alice Moggi, conferma?

Ne parleremo. Con nessuna delle forze politiche abbiamo parlato di posti in Giunta, utilizzeremo un criterio politico, sicuramente chi è andato meglio avrà un peso maggiore e dal punto di vista politico sarà valorizzato. Tenderemo a includere tutti quelli che hanno partecipato alla coalizione, perchè la vittoria è di tutti.

Commenti
Lascia il tuo pensiero

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici sui nostri canali