Il primo Bilancio di previsione della Giunta Fracassi

Chiara Rossi, Assessore al Bilancio, Partecipate ed Affari Generali, ha presentato il primo bilancio della Giunta Fracassi.

Il primo Bilancio di previsione della Giunta Fracassi
Pavia, 22 Novembre 2019 ore 17:03

Chiara Rossi, Assessore al Bilancio, Partecipate ed Affari Generali, ha presentato il primo bilancio della Giunta Fracassi.

“In qualità di Assessore al Bilancio, Partecipate ed Affari generali del Comune di Pavia ho il compito di presentare una breve sintesi del primo Bilancio previsionale 2020/2022 dell’Amministrazione Fracassi”. 

“Bilancio che abbiamo predisposto nei termini di legge, ancorché non perentori, che consentano una approvazione da parte del Consiglio Comunale entro la scadenza del 31 dicembre 2019. Il tutto reso possibile anche grazie alla collaborazione, professionalità ed impegno di tutte le Dirigenze di questa Amministrazione, nonché grazie al prezioso intervento del nostro Segretario Generale e dei colleghi della Giunta tutti, ed in primis del nostro Sindaco, Fabrizio Mario Fracassi.

LEGGI ANCHE>> Elezioni comunali 2019 Pavia: Fracassi trionfa ed è il nuovo sindaco di Pavia RISULTATI DEFINITIVI

Ricordo che l’approvazione del bilancio nei termini di legge consente all’Ente di non avere diverse limitazioni di spesa; inoltre consente di operare immediatamente all’inizio dell’esercizio, attivando da subito le spese sia correnti che di investimento, per cui è anche per questo motivo che provvederemo all’approvazione del bilancio entro il 31 dicembre.

Il bilancio delle Pubbliche Amministrazioni, come noto, deve rispettare il principio del pareggio (previsione di entrate = previsione di spese) nonché gli equilibri di bilancio, in particolare quello dell’equilibrio generale.

Sono stati elaborati, ex art. 170 TUEL (Testo Unico Enti Locali), i documenti di programmazione e controllo, che rappresentano le linee programmatiche di mandato che si sono tradotte in un documento di programmazione strategica ed operativa (csd DUP) che porteranno, altresì, all’approvazione del Piano Esecutivo di Gestione nei termini di legge.

Le entrate e le uscite

Per rappresentare una breve analisi dei dati numerici del Bilancio, si rende noto che il totale generale delle ENTRATE e delle SPESE è pari ad euro:
111.178.453,87 per il 2020
111.910.122,57 Anno 2021
108.192.489,00 Anno 2022

Nell’anno 2019, bilancio della precedente Amministrazione, il totale ammontava ad euro 106.937.206,54.

Le entrate tributarie del 2020 ammontano a circa 53 milioni di euro ed al riguardo è utile precisare che nessun aumento tributario né tariffario è stato applicato nei bilanci 2020/2022.

I trasferimenti e le entrate extra tributarie cubano circa 27 milioni di euro; le entrate che finanziano gli investimenti sono pari a 6 milioni di euro e, da ultimo, le entrate per conto terzi sono 19.6 milioni di euro.

Tali risorse consentiranno una spesa corrente pari ad 82,2 milioni di euro ed una spesa in conto capitale di 8.4 milioni di euro, in parte finanziata attraverso risorse di anni precedenti (fondo pluriennale vincolato).

Dove andranno le risorse

In relazione alla spesa corrente, le maggiori risorse sono state assegnate alle missioni “diritti sociali e politiche sociali”, “sviluppo sostenibile e tutela ambientale”, “istruzione e diritto allo studio” nonché “servizi istituzionali generali” (circa 14 milioni per ogni partita).

Di particolare rilievo sono anche le assegnazioni per “ordine pubblico e sicurezza” che cubano circa 6 milioni di euro oltre che “trasporti e mobilità” con quasi 8 milioni di euro.

Gli investimenti

In ordine agli investimenti, l’Amministrazione ha già stanziato 3.5 milioni di euro per la missione “trasporti e mobilità” (manutenzione strade, piazze ed interventi di natura straordinaria), 1,1 milioni per la missione “politiche giovanili, sport e tempo libero” ed 1,4 milioni per i “servizi istituzionali e generali”; inoltre sono assegnate alla manutenzione straordinaria delle scuole circa 700 mila euro e 215 mila per tutela e valorizzazione dei beni culturali.

Tutti i dettagli analitici verranno resi in sede di approvazione del Documento da parte del Consiglio Comunale, al quale si ritiene di sottoporre un documento elaborato nel rispetto delle vigenti normative, dei termini di legge nonché di quanto previsto nel programma di mandato del nostro Sindaco. Ricordo che il bilancio di previsione è uno strumento flessibile e ciò consentirà, eventualmente, in corso d’anno di apportare le variazioni che si rendessero necessarie”.

LEGGI ANCHE>> Ecco la nuova Giunta del Comune di Pavia

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia