Menu
Cerca
Criticità moderata

Rischio incendi boschivi: allerta arancione in Oltrepò Pavese

Sulla Lombardia permangono condizioni di tempo soleggiato grazie all'insistenza di asciutti venti settentrionali.

Rischio incendi boschivi: allerta arancione in Oltrepò Pavese
Meteo Oltrepò, 17 Marzo 2021 ore 15:49

Allerta arancione della Protezione Civile per rischio incendi boschivi in Oltrepò Pavese.

Le condizioni meteo

Sulla Lombardia permangono condizioni di tempo soleggiato grazie all’insistenza di asciutti venti settentrionali. Nei prossimi giorni le correnti piegheranno maggiormente da Est risultando più fredde ed umide, con un moderato incremento delle nubi unito ad un calo delle temperature massime, le quali si porteranno di 3-5 °C al di sotto dei valori medi per questo periodo. Aumenterà di poco anche la probabilità di qualche precipitazione, specialmente a ridosso dei rilievi. Probabile, al momento, un ritorno a maggiori condizioni soleggiate per domenica e in vista della nuova settimana.

Per domani, 18 marzo 2021, cielo sereno o poco nuvoloso nella prima parte del giorno, annuvolamenti sparsi dal pomeriggio fino a cielo nuvoloso o molto nuvoloso in serata. Possibili veloci piovaschi nel pomeriggio-sera sui settori più orientali, con quota neve intorno a 800-900 metri. In pianura venti deboli di direzione variabile. In montagna venti inizialmente moderati settentrionali, specie in quota, deboli successivamente durante il giorno provenienti ancora da Nord.

Rischio incendi boschivi

In conseguenza:

• dell’intensificazione della ventilazione prevista per il pomeriggio di oggi 17/03, in particolare sui settori occidentali;
• della contestuale diminuzione dell’umidità dell’aria su tutti i settori;
• delle condizioni secche del combustibile fine, in particolare sui settori prealpini e Appennino;
• dei recenti incendi registrati sui settori prealpini e ancora in atto nell’area del Garda;

Si conferma un aumento delle condizioni favorevoli allo sviluppo e alla propagazione di incendi boschivi. La Protezione Civile chiede agli organi locali di attivare/mantenere una fase operativa minima di ATTENZIONE, cioè di predisporre il sistema alla pronta attivazione di azioni di monitoraggio e contrasto, congruenti a quanto previsto nella pianificazione di emergenza comunale, per la salvaguardia della pubblica incolumità e la riduzione dei rischi.

Grado di pericolo in generale aumento fino a localmente alto sui settori preaplini e appenninici della regione.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli