Menu
Cerca
Aiutate 2.542 persone

Aiuti alimentari: a Pavia erogati 8.624 buoni spesa per un totale di 215mila euro

"Uno sforzo amministrativo imponente".

Aiuti alimentari: a Pavia erogati 8.624 buoni spesa per un totale di 215mila euro
Economia Pavia, 09 Febbraio 2021 ore 06:47

Aiuti alimentari: già erogati dal Comune di Pavia 8.624 buoni, per un totale di 215.600 euro.

Aiuti alimentari: a Pavia erogati 8.624 buoni spesa

Il Comune di Pavia, nell’ambito dell’avviso per l’erogazione di buoni spesa correlati all’emergenza Covid-19 pubblicato l’11 dicembre 2020, ha già distribuito, alla data del 22 gennaio 2021, 8.624 buoni, per un ammontare complessivo di 215.600 €.

Chi ne ha beneficiato

Di questi, 2.148 buoni sono stati destinati ai richiedenti, aventi diritto, che non avevano beneficiato della misura in precedenza, per un totale di 53.700 euro. Aiutati questi primi beneficiari, considerati prioritari, 6.476 buoni sono stati erogati agli aventi diritto che, invece, avevano già beneficiato della misura in precedenza, nel periodo da aprile a luglio 2020, per un totale di 161.900 euro.

(Si rammenta che la misura di solidarietà consiste in 150 euro per il primo membro del nucleo familiare, più 50 euro per ogni ulteriore componente).

Numero di richiedenti beneficiari: 932.

Numerosi di persone complessivamente aiutate: 2.542.

Gli Uffici comunali stanno lavorando, insieme ai giovani del Sevizio Civile, per protocollare e vagliare con la massima rapidità le domande residue, così da assegnare i 171.870,11 euro ancora a disposizione.

"Sforzo imponente"

“Lo sforzo amministrativo è imponente” - Ha chiarato l’Assessore ai Servizi Sociali del Comune di Pavia, Anna Zucconi - “Ma sono felice di poter dire che l’Amministrazione sta dando prova di efficienza, mossa dalla volontà di far arrivare gli aiuti ai cittadini in difficoltà nel più breve tempo possibile. C’è ancora da fare, ma siamo a buon punto.

Voglio davvero ringraziare gli operatori, che ci stanno mettendo professionalità e determinazione; non solo in questo ambito, ma anche, per esempio, in quelli della distribuzione dei pasti gratuiti, della raccolta alimentare, degli aiuti ai senza fissa dimora. Lì il ringraziamento va anche al Terzo Settore, che ha collaborato in maniera fantastica con il Comune, e non di meno alla Protezione Civile Comunale e alla Polizia Locale, che si sono fatte carico di un lavoro molto significativo.

Sono tempi difficili, ma è giusto sottolineare che, tra tante difficoltà, è emersa la parte migliore della nostra comunità, fatta di capacità e solidarietà”.