Cultura
Dal 26 settembre

Kosmos apre i suoi depositi: visionabili quasi 3.000 nuovi reperti restaurati

Si tratta delle collezioni conservate nel piano interrato di Palazzo Botta

Kosmos apre i suoi depositi: visionabili quasi 3.000 nuovi reperti restaurati
Cultura Pavia, 21 Settembre 2021 ore 15:26

Kosmos apre i suoi depositi: dal 26 settembre il pubblico potrà conoscere le collezioni conservate nel piano interrato di Palazzo Botta, sede del Museo di Storia Naturale dell'Università di Pavia. Tremila reperti rideterminati, catalogati e restaurati, sono disposti secondo l’ordine sistematico ricavato dai cataloghi storici del 1904.

Kosmos apre i suoi depositi

Sabato 25 settembre 2021 alle ore 17 è fissata la cerimonia di inaugurazione su invito dei nuovi depositi visitabili di Kosmos, il Museo di Storia Naturale dell’Università di Pavia (Piazza Botta 9), alla presenza del Magnifico Rettore Francesco Svelto e delle autorità.

Dal giorno successivo, domenica 26 settembre 2021, i depositi saranno accessibili al pubblico con obbligo di prenotazione, tramite visita guidata.

Visionabili 3.000 nuovi esemplari

I depositi visitabili ospitano il nucleo storico delle collezioni di zoologia e anatomia comparata dei vertebrati del Museo di Storia Naturale. Si tratta di quasi 3000 esemplari, risultato delle acquisizioni del Museo dalle sue origini settecentesche sino ai primi anni del Novecento.

I reperti, che negli ultimi 25 anni sono stati rideterminati, catalogati e restaurati, risultano oggi disposti secondo l’ordine sistematico ricavato dai cataloghi storici del 1904.

Il progetto di ristrutturazione edilizia e allestimento, che nel settembre 2019 ha portato alla nascita di Kosmos, è stato finanziato da Fondazione Cariplo e Regione Lombardia.

Ubicati nel piano interrato dell’antico Palazzo Botta, un tempo sede del Dipartimento di Biologia Animale, i depositi presentano grandi sale con soffitti a volta per un totale di quasi 500 mq.

La progettazione garantisce la conservazione preventiva dei reperti grazie a un sistema di climatizzazione. Gli armadi metallici, con doppia anta in vetro temperato, sono provvisti di illuminazione interna abbinata a sensori di movimento. L’ambiente è suddiviso in quattro sale: le prime due ospitano le collezioni di zoologia e le successive sono dedicate alla collezione di anatomia comparata con scheletri interi e crani.

Le visite saranno curate dalla società ADMaiora che si occupa dei servizi didattici del Museo. Gruppi di massimo 8 persone potranno accedere al deposito tramite la visita guidata al costo di 10 euro. Verranno realizzate anche attività per famiglie, su prenotazione e per piccoli gruppi, al costo di 8 euro a persona.

Domenica 26 settembre, in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio, Kosmos sarà aperto al pubblico dalle ore 20.30 alle 23.30 al prezzo simbolico di 1 euro.

Per maggiori informazioni: 0382 986220, kosmos@unipv.it, museokosmos.eu. Per le visite guidate ai depositi contattare Servizi educativi e didattici ADMaiora: 324 5328700, prenotazioni@admaiora.education, www.admaiora.education

4 foto Sfoglia la gallery