Sotto osservazione

Zona rossa: a Mede entro venerdì vaccinazioni anti Covid per tutti gli over 80

Si proseguirà poi con le somministrazioni anche per tutte le altre categorie di cittadini di età compresa tra 50 e 79 anni.

Zona rossa: a Mede entro venerdì vaccinazioni anti Covid per tutti gli over 80
Cronaca Lomellina, 24 Febbraio 2021 ore 18:27

L’intera popolazione over 80 di Mede entro venerdì sarà sottoposta alla vaccinazione anti-Covid. Nel comune della provincia di Pavia si proseguirà con tutte le altre categorie di cittadini di età compresa tra i 50 e i 79 anni, a partire dai più anziani, per un totale di circa 3.000 persone.

A Mede entro venerdì vaccinazioni anti Covid per tutti gli over 80

Regione Lombardia, a seguito dell’Ordinanza n. 705 del 23 febbraio 2021, ha deciso di attuare una campagna vaccinale straordinaria per alcuni Comuni della Regione, al fine di creare le condizioni di “cordone sanitario” per contenere la diffusione del contagio.

In particolare, Mede, comune di 6.435 abitanti in provincia di Pavia, è sotto stretta osservazione da parte di Regione Lombardia per l’alto numero di contagi da Covid-19 riscontrati nelle ultime settimane. La zona rossa, istituita il 19 febbraio, è stata prolungata fino al prossimo 3 marzo, con l’obiettivo di ridurre la diffusione del virus ed è stata immediatamente attivata un’accelerazione della campagna vaccinale anti-Covid, a partire dagli over 80.

Lo screening

Tra il 5 e il 6 febbraio ATS Pavia ha predisposto l’isolamento di tre classi nella scuola d’infanzia Soldati e di una classe nella scuola secondaria di primo grado di Mede e avviato l’attività di contact tracing secondo le indicazioni ministeriali: prospetticamente su tutti i nuovi casi di residenti nel comune e retrospettivamente su quelli già identificati, dall’11 febbraio.

Lo screening con tamponi molecolari effettuato su allievi e personale delle due scuole interessate il 17 febbraio, ha rilevato 43 positivi su 503 tamponi (8.6%), di cui tre mandati a sequenziamento per l’individuazione di varianti. Il 23 febbraio sono stati effettuati tamponi molecolari anche ai contatti dei 43 positivi, ancora in fase di processazione. Il dato parziale è di 25 positivi su 80 tamponi analizzati (31%). Ad oggi, tutti i campioni mandati a sequenziamento hanno dato riscontro di positività alla variante inglese.

Ad oggi si registrano 161 casi di positività a Covid-19, di cui 86 registrati negli ultimi 7 giorni (includono i 43 positivi all’attività di screening).

Le vaccinazioni

Per contrastare la diffusione del virus ATS Pavia entro venerdì 26 febbraio completerà il ciclo di vaccinazioni per gli over 80 di Mede, grazie alla preziosa collaborazione dei Medici di famiglia.  In totale saranno vaccinate 230 persone over 80. Nei giorni successivi si proseguirà con tutte le altre categorie. Oltre alla popolazione di età superiore agli 80 anni (nati nel 1941 e anni precedenti), a Mede verrà offerta prioritariamente la vaccinazione anti-Covid anche ai cittadini di età compresa tra i 50 e i 79 anni, un totale di 2.686 persone.

Per i cittadini di Mede della fascia di età 50-79 anni sarà attività una modalità dedicata di adesione che sarà comunicata successivamente, anche tramite il sito web di ATS Pavia.

Mara Azzi, direttore generale di ATS Pavia, sottolinea: “Il vaccino è un’arma in più contro il virus ma va affiancato alle restrizioni da rispettare con rigore e costanza. In coerenza con le disposizioni regionali stiamo rimodulando la programmazione per contenere il contagio. Abbiamo bisogno della collaborazione di tutta la popolazione perché le regole vengano rispettate e perché non si abbiano dubbi sul valore della vaccinazione”.

ATS Pavia, in costante collegamento con la Regione, segue e monitora l’evolversi della situazione.