Menu
Cerca
Un'eccezione a livello nazionale

A Mede subito vaccinazioni anti Covid anche per gli abitanti sopra i 50 anni

ATS Pavia attiverà presto una modalità dedicata di adesione.

A Mede subito vaccinazioni anti Covid anche per gli abitanti sopra i 50 anni
Cronaca Lomellina, 25 Febbraio 2021 ore 13:15

Mede attualmente in fascia rossa avrà la priorità anche per la fascia di età 50-79 anni. Si inizierà già da settimana prossima.

Mede, campagna vaccinale straordinaria

Regione Lombardia, a seguito dell’Ordinanza n. 705 del 23 febbraio 2021, ha deciso di attuare una campagna vaccinale straordinaria per alcuni Comuni della Regione, al fine di creare le condizioni di “cordone sanitario” per contenere la diffusione del contagio.

In particolare, Mede, comune di 6.435 abitanti in provincia di Pavia, è sotto stretta osservazione da parte di Regione Lombardia per l’alto numero di contagi da Covid-19 riscontrati nelle ultime settimane. La zona rossa, istituita il 19 febbraio, è stata prolungata fino al prossimo 3 marzo, con l’obiettivo di ridurre la diffusione del virus ed è stata immediatamente attivata un’accelerazione della campagna vaccinale anti-Covid, a partire dagli over 80.

Lo screening

Tra il 5 e il 6 febbraio ATS Pavia ha predisposto l’isolamento di tre classi nella scuola d’infanzia Soldati e di una classe nella scuola secondaria di primo grado di Mede e avviato l’attività di contact tracing secondo le indicazioni ministeriali: prospetticamente su tutti i nuovi casi di residenti nel comune e retrospettivamente su quelli già identificati, dall’11 febbraio.

Lo screening con tamponi molecolari effettuato su allievi e personale delle due scuole interessate il 17 febbraio, ha rilevato 43 positivi su 503 tamponi (8.6%), di cui tre mandati a sequenziamento per l’individuazione di varianti. Il 23 febbraio sono stati effettuati tamponi molecolari anche ai contatti dei 43 positivi, ancora in fase di processazione. Il dato parziale è di 25 positivi su 80 tamponi analizzati (31%). Ad oggi, tutti i campioni mandati a sequenziamento hanno dato riscontro di positività alla variante inglese.

Ad oggi si registrano 161 casi di positività a Covid-19, di cui 86 registrati negli ultimi 7 giorni (includono i 43 positivi all’attività di screening).

Vaccinazioni prioritarie anche sopra i 50 anni

Per contrastare la diffusione del virus ATS Pavia entro domani, 26 febbraio, si completerà il ciclo di vaccinazioni per gli over 80 di Mede. Ma oltre alla popolazione di età superiore agli 80 anni, a Mede verrà offerta prioritariamente la vaccinazione anti-Covid anche ai cittadini di età compresa tra i 50 e i 79 anni, un totale di 2.686 persone. Si tratta di un’eccezione a livello nazionale proprio per cercare di arginare il contagio.

Per i cittadini di Mede della fascia di età 50-79 anni, sarà presto attività una modalità dedicata di adesione che sarà comunicata successivamente, anche tramite il sito web di ATS Pavia.

Gli altri comuni attenzionati

Intanto sono stati messi sotto osservazione anche altri comuni della provincia per un aumento anomalo di contagi. Oltre a Mede e Casorate Primo dove si è testata tutta la popolazione scolastica, si stanno valutando le situazioni di Torre Beretti, Velezzo, Zeme e Castello d’Agogna in Lomellina, di Trovo, Trivolzio e Rognano nel Pavese e di Casei Gerola e Cigognola in Oltrepò. Sono tutti centri in cui si sospetta la circolazione della variante inglese e quindi monitorati con particolare attenzione.

Centro vaccinale a Mortara

ATS Pavia ha autorizzato anche un centro vaccinale a Mortara. L’annuncio è stato dato dal sindaco Marco Facchinotti. Verranno utilizzati, nei finse settimana, i locali della Borsa Merci dove saranno attivate 8 postazioni di somministrazione gestite da 4 medici di base e da 8 infermieri. L’obiettivo è quello di vaccinare tutti gli over 80 di Mortara. Si dovrebbe partire il prossimo 6-7 marzo.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli