Menu
Cerca
da lunedì 18 maggio

Vigevano: l’Istituto Clinico Beato Matteo riprende l’attività per tutti i pazienti

Passata l'emergenza Coronavirus, il presidio ritorna gradualmente alla normalità.

Vigevano: l’Istituto Clinico Beato Matteo riprende l’attività per tutti i pazienti
Cronaca Vigevano, 15 Maggio 2020 ore 15:58

Istituto Clinico Beato Matteo di Vigevano, dopo l’emergenza Coronavirus riprende gradualmente l’attività per tutti i pazienti.

Istituto Clinico Beato Matteo: riprende l’attività

Dopo aver dedicato l’impegno di tutti i suoi collaboratori nella gestione dell’emergenza coronavirus, l’Istituto Clinico Beato Matteo ritorna progressivamente alla normalità. Lunedì 18 maggio 2020 riprende l’attività della medicina di laboratorio, con la riapertura del punto prelievi, a cui sarà possibile accedere liberamente, senza prenotazione. Sempre lunedì riprende l’attività di diagnostica dell’unità di Radiologia e ricominciano le visite ambulatoriali.

Ripartono anche ricoveri e attività chirurgica

Gli utenti potranno quindi chiamare il Centro Unico di Prenotazione e riprogrammare i nuovi appuntamenti. Martedì si ricomincia invece con i ricoveri e mercoledì con l’attività chirurgica. Anche il Pronto Soccorso accoglierà nuovamente tutti i tipi di pazienti, per qualsiasi emergenza.

Gli spazi dell’ospedale sono stati riorganizzati in modo tale da separare i percorsi dei pazienti covid dagli altri utenti e garantire un accesso sicuro: ciascuno, prima di accedere all’accettazione, risponderà ad alcune semplici domande sul suo stato di salute e verrà sottoposto alla misurazione rapida della temperatura.

“Riprendiamo con cautela e progressività, per garantire la sicurezza di tutti e per dare priorità inizialmente ai pazienti oncologici, ai pazienti internistici con patologie serie che non possono essere trascurate e a coloro che, a causa della pandemia, sono stati costretti a rimandare un intervento chirurgico. Invitiamo però i nostri pazienti a rivolgersi con fiducia alle strutture ospedaliere del territorio e a non trascurare i propri sintomi. Sono in atto tutte le cautele necessarie per evitare assembramenti e rischi di contagio ed è importante ritornare a prendersi cura della propria salute.”- spiega il dottor Pietro Gallotti, direttore generale dell’Istituto Clinico Beato Matteo.

TORNA ALLA HOME