Menu
Cerca
Pavia

Verde curato e nuove attrezzature, al via la riqualificazione del Parco della Vernavola

Il Parco, creato nel 1985, si estende su una superficie di 35 ettari, e si trova all’interno del Parco Lombardo della Valle del Ticino.

Verde curato e nuove attrezzature, al via la riqualificazione del Parco della Vernavola
Cronaca Pavia, 11 Marzo 2021 ore 09:54

Parte la riqualificazione del Parco della Vernavola a Pavia: un verde curato e nuove attrezzature.

Riqualificazione Parco della Vernavola

Il Comune di Pavia parteciperà al bando “Interventi finalizzati all’avvio di processi di rigenerazione urbana” di Regione Lombardia con il progetto “Rigenerare la Città attraverso il sistema della connessioni verdi e le vie d’acqua – la riqualificazione del Parco della Vernavola e degli spazi aperti come prima risposta resiliente alla pandemia”.

Il Parco della Vernavola, che si estende su una superficie di 35 ettari, venne creato nel 1985 dal Comune e si trova all’interno del Parco Lombardo della Valle del Ticino.

Il progetto

Il progetto del Comune, realizzato dal Settore Urbanistica, Edilizia, Patrimonio, Ambiente e Verde Pubblico individua una serie di interventi diffusi per ricostituire e riattivare la funzionalità del Parco della Vernavola e del C.R.E.A., migliorando al contempo la fruizione e la qualità dei suoi spazi. E’ inoltre finalizzato alla riconnessione delle relazioni ecologiche ed antropiche sul territorio, a riattivare un sistema ecologico capace di contribuire al miglioramento della qualità del sistema urbano locale di breve e lungo periodo, a favorire la socializzazione e la partecipazione alla gestione del territorio stesso.

Le azioni progettuali previste riguarderanno in particolare:

SICUREZZA

  • Implementare la segnaletica verticale per l’individuazione di accessi, parcheggi, attraversamenti pedonali e realizzare stalli di sosta dei motocicli, nonché quelli riservati ai diversamente abili;
  • creare le condizioni per una ottimale illuminazione pubblica delle aree di accesso/parcheggio;

ACCESSIBILITA’

  • abbattimento delle barriere architettoniche con la sistemazione della pavimentazione, almeno nei percorsi principali, rendendola regolare, compatta e drenante,

INFORMAZIONE

  • implementazione della segnaletica informativa e didattica del parco con l’aggiornamento periodico dei contenuti, sia rinnovando i pannelli informativi e le mappe, sia attraverso sistemi multimediali e multisensoriali (targhe tattili);
  • introduzione di nuovi supporti che siano, nei materiali e nelle forme, adatti al contesto, durevoli, riconoscibili e versatili, cioè strutturati per ospitare, all’occorrenza, comunicazioni differenti (temporanee e permanenti);

ARREDI/ATTREZZATURE

  • aumentare il comfort e la godibilità degli spazi con una serie di interventi mirati ad implementare arredi e attrezzature, ricollocare gli elementi poco fruibili per posizione, ripristinare/sostituire gli elementi ammalorati
  • per il parco giochi, è necessario un intervento di riqualificazione dell’intera area, con messa in sicurezza delle attrezzature ludiche non conformi e la sostituzione di quelle da rimuovere;

MANUTENZIONE DEL VERDE

  • adozione del Piano di Assestamento Forestale (PAF), strumento per definire le strategie di intervento ai fini della gestione unitaria del patrimonio (misure di conservazione, programmazione dei tagli, migliorie necessarie per la valorizzazione);
  • manutenzione periodica e specializzata per il patrimonio arboreo sano e stabile;
  • – coordinamento tra tutti i soggetti responsabili della manutenzione ordinaria/straordinaria del Parco (Comune, Consorzio di bonifica Est Ticino Villoresi, soggetti convenzionati con il Comune e privati proprietari di terreni), al fine di evitare sovrapposizioni nelle attività di gestione e/o conflitti per l’ individuazione delle competenze, spesso responsabili di situazioni di scarso decoro o degrado delle aree;

Riqualificazione del C.R.E.A.

Oltre agli interventi progettuali elencati, sarà realizzata anche una completa riqualificazione del C.R.E.A. (Centro Regionale Educazione Ambientale), con la realizzazione di un Punto Ristoro. Il C.R.E.A. organizza corsi di aggiornamento, conferenze pubbliche, mostre convegni, laboratori didattici di educazione ambientale; svolge ricerche ed indagini sul rapporto uomo-ambiente; dà informazione sulle iniziative e offre collegamenti fra enti, associazioni e scuole in materia ambientale.

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli