Menu
Cerca
Danneggiamento aggravato

Vandalismi sui treni Broni-Stradella e raid in un bazar cinese: 5 minorenni denunciati

I giovani, tutti di nazionalità italiana, sono residenti tra Lirio, Stradella e Broni.

Vandalismi sui treni Broni-Stradella e raid in un bazar cinese: 5 minorenni denunciati
Cronaca Oltrepò, 25 Aprile 2021 ore 09:33

Vandalismi e furti sui treni Broni-Stradella: cinque minorenni identificati e denunciati in concorso per i reati di danneggiamento aggravato di convoglio ferroviario, furto aggravato, ricettazione, danneggiamento seguito da incendio, rapina impropria e atti persecutori.

Denunciati cinque minorenni

Nella mattinata del 24 aprile 2021, i militari della Compagnia di Stradella, a conclusione di articolata attività investigativa avviata nel febbraio scorso a seguito della denuncia presentata da un esercente di nazionalità cinese, titolare di un bazar situato nel centro cittadino, hanno denunciato in stato di libertà cinque ragazzi minorenni, tutti di nazionalità italiana e residenti tra Lirio, Stradella e Broni, ritenuti responsabili – a vario titolo e in concorso tra loro – dei reati di danneggiamento aggravato di convoglio ferroviario, furto aggravato, ricettazione, danneggiamento seguito da incendio, rapina impropria e atti persecutori, ai danno del commerciante stradellino e della società di trasporti ferroviari “Trenord”.

I raid al bazar cinese

L’ininterrotta attività investigativa, ha consentito ai militari di appurare che i giovani, dall’ottobre 2020 e fino al 15 febbraio scorso, in più azioni esecutive presso il citato bazar, hanno imbrattato le finestre e le mura con scritte offensive a sfondo razziale, oltre ad aver impedito l’ingresso e l’uscita dell’esercente e dei clienti, barricando la porta d’ingresso con della merce reperita sul posto. In un’occasione, hanno occultato delle bombolette spray nei propri vestiti venendo poi scoperti dal titolare e, allo scopo di assicurarsi il profitto del furto appena commesso, lo hanno aggredito. In un’altra occasione hanno scagliato sul gazebo esterno del negozio una torcia illuminante fumogena, una di quelle per segnalazione in dotazione di bordo ai convogli ferroviari, che ha incendiato il telone e della merce lì stoccata.

Vandalismi sul treno

Gli stessi giovani inoltre, a bordo del treno regionale “Trenord” nella tratta Broni-Stradella, hanno fatto accesso alla cabina motrice di pilotaggio da dove hanno asportato delle torce illuminanti fumogene e, in altra occasione, mediante i martelletti frangivetro, probabilmente asportati sulle medesime vetture, hanno danneggiato numerosi vagoni e infranto numerose vetrate del convoglio ferroviario, causando danni economicamente rilevanti per futili motivi.

Le perquisizioni domiciliari

Nel corso dell’attività investigativa corroborata dalle risultanze avute a seguito delle perquisizioni domiciliari presso le rispettive abitazioni delegate dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Milano, i militari operanti hanno rinvenuto e sequestrato tre martelletti frangivetro, un faro da segnalazione e quattro cartelli segnaletici delle cabine dei treni (“posti riservati”, “estintori”), tutti materiali in dotazione di bordo ai convogli ferroviari “Trenord”, nonché otto bombolette di vernice spray.

Nella circostanza sono stati inoltre sequestrati i telefoni cellulari personali dei giovani, dalla cui analisi sono state estrapolate foto e filmati che riprendono le citate azioni delittuose, nonchè le relative chat sui social e le applicazioni di messaggistica intercorse tra i complici.

Tutto il materiale rinvenuto risulta riferibile alla società Trenord e riconosciuto per modelli e tipologie da personale tecnico della società che, tramite proprio delegato, ne ha formalizzato il riconoscimento.