Campagna 2020-2021

Vaccinazione antinfluenzale, nei centri ASST Pavia si parte il 9 novembre: come prenotarsi

La prenotazione verrà effettuata considerando le priorità indicate da Regione Lombardia.

Vaccinazione antinfluenzale, nei centri ASST Pavia si parte il 9 novembre: come prenotarsi
Pavia, 24 Ottobre 2020 ore 09:14

Vaccinazione antinfluenzale, nei centri ASST Pavia si parte il 9 novembre: tutte le informazioni e come prenotarsi.

Vaccinazione antinfluenzale, si parte il 9 novembre

La campagna di vaccinazione antinfluenzale 2020-2021 avrà inizio lunedì 9 novembre. Per i soggetti di età superiore ai 9 anni, le vaccinazioni saranno effettuate dal personale di ASST Pavia nei Centri di Vaccinazione Antinfluenzale siti presso le seguenti strutture:

  • Istituto Santa Margherita, Via Emilia n. 10, Pavia al quale afferirà il Territorio Pavese
  • Ex Ospedale Psichiatrico, Ingresso A, Viale Repubblica n. 88, Voghera al quale afferirà il Territorio Oltrepò
  • Istituto Negroni, Corso Milano n. 4, Vigevano al quale afferirà il Territorio Lomellina

Per i soggetti dai 6 mesi ai 9 anni, le vaccinazioni antinfluenzali saranno effettuate presso i consueti Centri Vaccinali in ambulatori espressamente dedicati.

Come prenotarsi

E’ necessaria la prenotazione telefonica ai seguenti numeri:

  • Territorio Pavese: 0382 1958222
  • Territorio Oltrepò: 0383 695554
  • Teritorio Lomellina: 0381 333724

I centralini saranno attivi dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle 12.00 e dalle ore 14.00 alle 16.00.

Per le sole vaccinazioni dell’infanzia, dai 6 mesi ai 9 anni, sarà possibile fare riferimento anche ai numeri telefonici dei Centri Vaccinali negli orari indicati nella apposita pagina web di ASST Pavia

Per il rispetto delle norme anti COVID non sarà possibile accedere ai Centri di Vaccinazione Antinfluenzale in assenza di prenotazione.

La prenotazione verrà effettuata considerando le priorità indicate da Regione Lombardia: innanzi tutto le gravide, i soggetti affetti da più patologie o da patologie gravi, gli over 65, a seguire i soggetti under 65 con patologie non gravi, i soggetti tra i 60 e 64 anni sani, le persone a rischio lavorativo ed infine tutti gli altri soggetti per i quali è previsto il co-pagamento.

Ai soggetti a rischio per patologia e a coloro che sono nati nell’anno 1955, sarà offerta gratuitamente anche la vaccinazione antipneumococcica, come previsto dalle indicazioni regionali. Occorre presentarsi all’appuntamento muniti della propria tessera sanitaria o codice fiscale.

Didattica a distanza, Fracassi: “La vera scuola è in presenza, ma servono misure decise”

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia