Cronaca
Intervento dei carabinieri

Resa dei conti per droga alla stazione di Mortara: a botte due cittadini stranieri

Protagonisti della zuffa, con tanto di cutter e coltellino, un 31enne marocchino ed un 37enne tunisino trovati in possesso di svariate quantità di hashish.

Resa dei conti per droga alla stazione di Mortara: a botte due cittadini stranieri
Cronaca Pavia, 12 Giugno 2022 ore 09:12

Una vera e propria resa dei conti, per motivi di droga, si è verificata nel corso del pomeriggio di venerdì 10 giugno 2022 fuori dalla stazione di Mortara (Pavia): protagonisti della zuffa, con tanto di cutter e coltellino, un 31enne marocchino e un 37enne tunisino. Decisivo l'intervento di polizia e carabinieri.

Resa dei conti per droga alla stazione di Mortara: a botte due cittadini stranieri

Nel corso del pomeriggio di venerdì 10 giugno 2022 due cittadini extracomunitari hanno iniziato a litigare all’interno della Stazione Ferroviaria di Mortara per motivi ancora in corso di accertamento, probabilmente legati alla cessione di sostanze stupefacenti. Usciti, lungo Corso Garibaldi, si sono cominciati ad affrontare: il 31enne marocchino, armato di un cutter e di un coltellino, ha aggredito l'avversario, un tunisino di 37 anni, nei pressi di un bar. Quest'ultimo, vistosi colpito dalle due lame dell’aggressore, ha reagito violentemente. In una prima fase dello scontro gli ha lanciato contro una bicicletta che però è andata a colpire un’autovettura lì parcheggiata, danneggiandola.

Successivamente lo ha colpito ripetutamente con un coccio di una bottiglia presa da un tavolo del bar, provocandogli varie lesioni gravi, al viso, alla spalla ed all’avambraccio. A quel punto sono intervenuti gli agenti della Polizia Locale di Mortara e i Carabinieri, allertati da passanti, che li hanno bloccati. I due sono stati trasportati presso l’ospedale Civile di Vigevano dove il marocchino ha ottenuto una prognosi di 25 giorni, mentre il tunisino, è stato giudicato guaribile in cinque giorni, per ferite superficiali multiple ed abuso di alcool in atto.

Trovati in possesso di svariate quantità di hashish

I due contendenti, successivamente perquisiti, sono stati trovati in possesso di svariate quantità di hashish: otto grammi erano in possesso del marocchino, al quale veniva anche sequestrata la somma in contanti di 115 euro, mentre il tunisino era in possesso di 10 grammi della medesima sostanza stupefacente, asseritamene appena acquistata dal marocchino.

LEGGI ANCHE: Omicidio Gambolò, il movente potrebbe essere economico

I militari della Stazione Carabinieri di Mortara, coordinati dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Pavia, hanno proceduto all’arresto di B.A.M., 37enne, tunisino, incensurato, domiciliato a Mortara, poi sottoposto al regime degli arresti domiciliari in attesta dell’udienza di convalida, per lesioni personali gravi e danneggiamento ed al contestuale deferimento in stato di libertà di R.S., 31enne, marocchino, senza fissa dimora, per lesioni personali aggravate, porto abusivo di arma e detenzione ai fini spaccio di sostanze stupefacenti.

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter