Truffe online: case e moto inesistenti

Un 19enne truffato per oltre settemila euro.

Truffe online: case e moto inesistenti
Cronaca Voghera, 12 Ottobre 2018 ore 11:46

Truffe online: a farne le spese una 39enne di Voghera e un 19enne di Gropello Cairoli.

Truffe online

Nei giorni scorsi, i carabinieri delle Stazioni di Sartirana Lomellina e di Gropello Cairoli hanno denunciato due distinte persone in due episodi diversi per il reato di truffa, rispettivamente una pregiudicata quarantacinquenne nata a Napoli e residente ad Aversa ed un pregiudicato quarantottenne nato e residente a Rho.

Casa inesistente

Nel primo caso, l’indagine, nata a seguito  di una denuncia sporta da una trentanovenne nata a Voghera e residente a Valle Lomellina, ha portato ad accertare che la campana era stata l’autrice di una truffa telematica effettuata  lo scorso 11 luglio sulla famosa piattaforma “subito.it” grazie alla quale, per una fasulla locazione di un appartamento nella località balneare di Cogoleto, si era fatta accreditare dalla vittima una transazione tramite 2 bonifici dell’importo complessivo di novecentocinquanta euro su carta di debito a lei intestata, rendendosi poi irreperibile.

Moto Ducati

Sempre grazie alla denuncia di un diciannovenne nato a Pavia ma residente a Gropello Cairoli, è stata accertata un’ulteriore truffa telematica effettuata il 5 marzo scorso, stavolta sulla piattaforma “autoscout.it”. Il truffatore, per la vendita di un motociclo Ducati Monster 796, aveva ricevuto dalla vittima un bonifico di settemila e cento euro  su un conto corrente a lui intestato. Salvo poi, all’atto del ritiro del bene  presso l’autosalone del venditore, scoprire che la pratica del passaggio di proprietà non era mai stata effettuata. Atto non realizzato neanche nei mesi successivi con contestuale irreperibilità del venditore.

LEGGI ANCHE: Circolazione treni ferma per due ore a causa di aggressione a una capotreno

Condividi
Top news
Glocal news
Video più visti
Foto più viste
Idee & Consigli