Italia da bere

“Top Hundred” del Golosario: pioggia di riconoscimenti per le cantine dell’Oltrepò

Nella classifica 2020 di Paolo Massobrio e Marco Gatti sono 5 i vini oltrepadani premiati.

“Top Hundred” del Golosario: pioggia di riconoscimenti per le cantine dell’Oltrepò
Oltrepò, 15 Settembre 2020 ore 16:25

I Top Hundred del Golosario diventano maggiorenni e premiano l’Oltrepò Pavese. Nella classifica 2020 di Paolo Massobrio e Marco Gatti pioggia di riconoscimenti per le cantine dell’Oltrepò Pavese.

Top Hundred del Golosario

La selezione dei migliori vini italiani firmata da Paolo Massobrio e Marco Gatti compie 18 anni e si conferma una delle più longeve e interessanti nel panorama nazionale. Merito anzitutto di una formula che in questi anni ha permesso di andare a fondo nel territori, scoprendo chicche quasi introvabili. Il criterio scelto, infatti, è quello di individuare ogni anno 100 cantine che meritano il podio, senza mai premiare quelle degli anni precedenti. A questi si aggiungono i Fuori di top cioè cantine, per lo più piccole o piccolissime e spesso nuove, con vini eccezionali scoperti a chiusura della selezione effettuata con degustazioni collettive. In questa edizione sono 28 i vini promossi direttamente sul campo o da Massobrio o da Gatti, quindi senza passare dalle degustazioni plenarie. Il tutto per offrire un quadro unico dell’Italia da bere che vede affacciarsi con convinzione – ed è la maggiore novità dell’anno – una regione in particolare, la Calabria che con i suoi 7 vini premiati affianca i top player del Sud Italia Campania e Sicilia (che ne ha comunque 7). Ai vertici si confermano Piemonte e Toscana rispettivamente con 22 e 21 vini premiati.

Premiate le cantine dell’Oltrepò Pavese

Non fa però eccezione la Lombardia, che quest’anno più che mai accende i riflettori sull’Oltrepo’ Pavese con ben 5 vini premiati: l’Oltrepo’ Pavese Pinot Nero “Alenè” 2018 dell’azienda agricola Lefiole di Montalto Pavese; il Provincia di Pavia Pinot Nero “Settecani” 2016 de La Torrazzetta di Borgo Priolo; il “Mesdì” 2019 di Gerry Scotti di Canneto Pavese; l’Oltrepò Pavese Metodo Classico Pinot Nero “Cuvée dell’Angelo” 2012 della cantina Moratti-Castello di Cigognola di Cigognola e lo Spumante Pinot Nero Extra Brut Metodo Classico VSQ “La Farfalla” della cantina Ballabio di Casteggio.

I Top dei Top

Come ogni anno, il riconoscimento dei Top Hundred comprende anche i Top dei Top, ossia l’eccellenza per ogni categoria. Per i vini rossi, a primeggiare è il Bergamasca Cabernet Franc Biologico “Vento Fermo” 2018 di Le Corne di Grumello del Monte (Bg), seguito tra i bianchi dal Sardegna Semidano Superiore “Costa J Vacca” della cantina Muxurida di Samatzai (SU), tra i rosati dal Lazio Rosato “Ramatico” 2018 di Pacchiarotti di Grotte di Castro (Vt), tra gli spumanti dal Brut Metodo Classico “Bàsura Obscura” di Durin di Ortovero (Sp) e, tra i passiti, dal Terre Siciliane Zibibbo Passito “Zhabib” 2018 di Hibiscus di Ustica (Pa).

La cerimonia di premiazione a Novembre

La selezione di quest’anno è stata comunicata in anteprima stamane dalla rivista e sito on line Cronache di Gusto e commentata in diretta Facebook da Paolo Massobrio e Marco Gatti con il direttore Fabrizio Carrera (per rivedere la diretta clicca qui), mentre la cerimonia di premiazione sarà effettuata, in una versione innovativa e totalmente digitale, a Golosaria Fiera on Line domenica 1 novembre, quando saliranno metaforicamente sul palco anche le 21 Cantine Memorabili che rappresentano quelle realtà storiche, già premiate con il Top Hundred, ma che vivono un costante miglioramento della loro offerta. I nomi dei premiati saranno svelati per l’occasione.

Sul sito www.cronachedigusto.it e su www.ilgolosario.it la lista completa di Top Hundred e Fuori di Top 2020 (questi ultimi indicati con l’asterisco).

Effetto Covid, famiglie in fuga dalle città: boom di richieste in Oltrepò

TORNA ALLA HOME

Turismo 2020
Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia