In prima linea nella lotta al Covid

Terre Oltrepò e La Versa consegnano una donazione al Policlinico San Matteo

Il presidente Giorgi: “L’ospedale è stato un punto di riferimento mondiale per la cura del virus”.

Terre Oltrepò e La Versa consegnano una donazione al Policlinico San Matteo
Pavia, 16 Giugno 2020 ore 16:55

Terre Oltrepò/La Versa consegna la donazione al Policlinico San Matteo frutto della campagna sociale #allasalute.

Donazione al San Matteo

Il presidente di Terre d’Oltrepò e La Versa, Andrea Giorgi ha consegnato nella mani di Alessandro Venturi, Presidente del Policlinico San Matteo di Pavia, l’assegno di 5mila euro frutto della donazione che la cantina ha voluto fare a favore dell’importante nosocomio pavese. La realtà vitivinicola ha voluto testimoniare la vicinanza alla dirigenza e al personale sanitario dell’ospedale che hanno degnamente affrontato l’emergenza Coronavirus dimostrando ancora una volta quanto il Policlinico San Matteo sia un’eccellenza a livello nazionale in ambito sanitario. La somma è il frutto della campagna sociale #allasalute indetta nel mese di marzo e aprile e di una donazione da parte dei dipendenti ed enologi della cantina.

“Ringraziamo il Policlinico San Matteo per quello che, ancora una volta, è riuscito a fare nell’ambito di questa grave emergenza sanitaria – ha detto il presidente Giorgi – Ha dimostrato di essere un faro in ambito medico e sanitario, è stato l’ospedale che più di tutti ha affrontato a testa bassa la pandemia aprendo strade importanti per la cura della malattia. Allo stesso tempo mi sento di ringraziare i nostri dipendenti che si sono privati di una parte della loro retribuzione per andare ad arricchire la donazione. Poi un grazie va ai nostri winelovers che, comprando nel periodo di lockdown sui canali on-line, aderendo alla campagna #allasalute, hanno contribuito al raggiungimento della cifra che oggi abbiamo donato al Policlinico”.

TORNA ALLA HOME

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia