Menu
Cerca
Stradella

Tentano di estorcere denaro a un giovane, il padre della vittima li denuncia: arrestati

In manette sono finito un 37enne e un 31enne.

Tentano di estorcere denaro a un giovane, il padre della vittima li denuncia: arrestati
Cronaca Oltrepò, 12 Maggio 2021 ore 12:06

Stradella: due persone arrestate per rapina in concorso, estorsione in concorso, tentata estorsione in concorso e spaccio di sostanze stupefacenti.

Due arrestati

L’11 maggio 2021, a Stradella (PV), i Carabinieri della locale Stazione, a conclusione di attività d’indagine avviata nel mese di ottobre 2020, hanno arrestato C.F., 37enne italiano, residente ad Arena Po, nullafacente, pluripregiudicato, tossicodipendente, resosi responsabile dei reati di rapina in concorso, estorsione in concorso, tentata estorsione in concorso e spaccio di sostanze stupefacenti. Reati commessi unitamente a E.T.T., marocchino di 31 anni, in Italia senza fissa dimora, arrestato il 3 maggio scorso per i medesimi reati.

La denuncia

L'articolata attività di indagine portata avanti dai Carabinieri della Compagnia di Stradella prende il via dal coraggio del padre di una delle vittime di denunciare le pressioni e le indebite pretese poste in essere nei confronti del figlio, prima, e poi anche nei confronti dell’uomo stesso per estorcergli quanto preteso dal figlio. Al seguito della denuncia i militari dell’Arma hanno ricostruito gli eventi, raccolto le prove e identificato i responsabili, dapprima fermando uno dei due responsabili e, in seguito alla ulteriore attività svolta, identificando il complice e ottenendo così dall’autorità giudiziaria una Ordinanza di Custodia Cautelare in carcere.

Attività di spaccio

Nel corso dell’attività sugli episodi di estorsione, avvenuti in Broni e Stradella, gli investigatori hanno accertato inoltre anche un’autonoma attività di spaccio di sostanze stupefacenti, sempre messa in atto dai citati soggetti e facente loro capo nei territori dei comuni di Arena Po e Spessa nel periodo tra il mese di agosto 2020 e fino a maggio 2021.

Attualmente C.F. si trova in regime di arresti domiciliari presso la propria abitazione di residenza, mentre E.T.T. è ancora ristretto presso il carcere di Pavia per evitare che possa rendersi irreperibile.