Vigevano

Tenta la truffa dello specchietto, ma l’anziano non ci casca

Il responsabile, un 18enne sinti, è stato rintracciato e denunciato.

Tenta la truffa dello specchietto, ma l’anziano non ci casca
Vigevano, 01 Ottobre 2020 ore 10:20

Diciottenne sinti tenta la truffa dello specchietto, ma la vittima, un 80enne di Vigevano, non si fa abbindolare.

Tenta la truffa dello specchietto

Nella mattinata di domenica 26 settembre 2020, un arzillo vigevanese ottantenne, percorrendo via del cimitero a bordo della propria Suzuki Ignis improvvisamente sente un colpo sulla fiancata sinistra e subito dopo viene affiancato da un Audi A1 di colore bianco il cui conducente, dopo avergli urlato dal finestrino “mi ha preso con lo specchietto fermati” lo obbliga a fermarsi in una stradina sterrata ivi presente.

Una volta fermatosi, il conducente dell’Audi A1 mostra all’anziano un segno nero sulla propria fiancata e gli fa capire che se è disposto a pagare subito il danno possono evitare di fare la constatazione amichevole e coinvolgere le assicurazioni.

Non ci casca

L’anziano, siccome era già stato vittima di un episodio simile pochi mesi fa, capisce la situazione e dice al ragazzo che avrebbe chiamato la Polizia. A quel punto il conducente dell’Audi A1 alza il portellone del bagagliaio posteriore al fine di non far prendere la targa all’anziano e si allontana repentinamente con il bagagliaio alzato.

Arriva la Polizia Locale

L’anziano allerta subito la polizia locale e dopo avergli esposto i fatti, l’operatore della sala operativa invia immediatamente una pattuglia del nucleo radiomobile sul posto e nel contempo controlla le telecamere di videosorveglianza, grazie alle quali, individua il veicolo e la targa dello stesso. La targa viene poi confermata dall’anziano che in ogni caso, era riuscito a prenderla prima che l’audi si allontanasse.

Rintracciato

Gli agenti, giunti sul posto, hanno accertato che la botta avvertita dall’anziano era dovuta ad una sasso lanciato dal conducente dell’Audi A1 che è stato individuato e recuperato.

Avviate le dovute indagini, il conducente dell’Audi A1 è risultato essere un diciottenne di origine sinti di Noto. Lo stesso è risultato avere a carico precedenti specifici per truffa dello specchietto con sasso.

Recuperata la foto del diciottenne è stato redatto un album fotografico. Dalla successiva individuazione fotografica, l’anziano 80enne, ha riconosciuto tra le varie foto, immediatamente e senza ombra di dubbio, proprio il conducente dell’Audi A1.

Pertanto, il diciottenne sinti, è stato denunciato all’autorità giudiziaria per il reato di truffa.

TORNA ALLA HOME

Top news
Turismo 2020
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia