Tenta il suicidio tagliandosi le vene, 44enne salvato in extremis

L’uomo è stato notato dalla vicina, sul balcone di casa, che ha prontamente chiamato i Carabinieri.

Tenta il suicidio tagliandosi le vene, 44enne salvato in extremis
Lomellina, 30 Novembre 2018 ore 12:35

Tenta il suicidio tagliandosi le vene, 44enne salvato in extremis dalla vicina di casa che lo nota e chiama i Carabinieri.

Tenta il suicidio: salvato in extremis

La conoscenza capillare del territorio e la voce confortante e rassicurante di un militare dell’Arma, hanno salvato, in extremis, un 44enne italiano dal tentativo di suicidio. Nella tarda serata di ieri, giovedì 29 novembre, l’operatore della Centrale Operativa della Compagnia Carabinieri di Voghera, ha ricevuto la telefonata di una giovane donna che, allarmata, ha informato i carabinieri che a Casei Gerola un vicino di casa, fuori dal balcone, si stava procurando dei tagli agli avambracci.

Il pronto intervento dei Carabinieri

Sul posto è stata inviata immediatamente una pattuglia della Compagnia Carabinieri di Voghera e un’ambulanza del 118. Nella circostanza uno dei due militari, con il giusto modo di fare, con l’esperienza e la professionalità acquisita nei lunghi anni di permanenza nell’Arma è riuscito a instaurare, con l’uomo che si è barricato in casa, quella relazione che gli ha consentito di salvargli la vita.

Trasportato in ospedale

Il malcapitato, infatti, rassicurato e rasserenato, dopo circa mezz’ora, ha permesso l’ingresso e dei soccorritori, che hanno medicato i profondi tagli ai polsi e successivamente trasportato l’uomo presso l’Ospedale Civile di Voghera per le cure del caso.

LEGGI ANCHE: Atti di violenza in ospedale: un convegno per prevenirli e gestirli 

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Gite in treno
Curiosità
ANCI Lombardia