Cronaca
ARRESTATO

Spaccio nei campi: alla vista degli Agenti si danno alla fuga ma non tutti riescono a scappare

Il secondo spacciatore e il cliente sono riusciti a scappare.

Spaccio nei campi: alla vista degli Agenti si danno alla fuga ma non tutti riescono a scappare
Cronaca Pavese, 20 Febbraio 2020 ore 11:43

Nel corso dell'attività volta a prevenire e reprimere il traffico di stupefacenti nell'ambito locale, nel pomeriggio di ieri, 19 febbraio 2020, gli Agenti venivano informati della presenza di due soggetti extracomunitari di origine marocchina dediti allo spaccio di stupefacenti nelle compagna del comune di Cura Carpignano.

Il sopralluogo della Polizia

La Polizia ha quindi predisposto, a partire dalle 16.30, un servizio di appostamento e osservazione in quella località e, verso le 16.40 circa, gli Agenti hanno infatti visto arrivare un'autovettura Fiat Punto di colore rosso. Dopo aver parcheggiato il conducente è sceso e a piedi si è diretto nelle campagne. Dopo averlo seguito gli Agenti hanno notato che nella campagna, nascosti tra i rovi, c'erano due cittadini extracomunitari: l'uomo sceso poco prima dall'auto si è avvicinato a loro, scambiando velocemente qualcosa con uno dei due uomini.

L'intervento e la tentata fuga

Visto quanto stava succedendo gli Agenti hanno deciso di intervenire e all'atto del controllo i tre hanno cercato di darsi ad una precipitosa fuga, nel frangente A.B. veniva bloccato da due agenti, mentre il secondo spacciatore veniva inseguito ma riusciva a far perdere le proprie tracce insieme al cliente.

Lo spacciatore fermato è stato quindi ammanettato e sottoposto a perquisizione personale, venendo trovato in possesso di:

  • un telefono marca Nokia di colore blu,
  • un bilancino di precisione,
  • un cacciavite con manico blu e grigio della lunghezza complessiva di 30 cm,
  • due involucri contenenti sostanza di polvere di colore bianco dalle caratteristiche organolettiche della cocaina,
  • di un involucro contenete sostanza in polvere di color nocciola con le caratteristiche dell'eroina,
  • di un sacchetto di plastica contente tanti piccoli sassi si sostanza di colore nocciola dalla caratteristiche dell'eroina,
  • la somma in contanti di 290 euro suddivisi in banconote di diverso taglio,
  • materiale atto al confezionamento delle sostanze.

Tutto il materiale è stato sequestrato, essendo oggetti del reato.

L'arresto

Lo spacciatore, pluripreigudicato con reati specifici a proprio carico,  ed essendo clandestino sul territorio italiano è stato arrestato e, in seguito a quanto disposto dal pubblico ministero di turno, condotto presso le camere di sicurezza della Questura in attesa dell'udienza di convalida e direttissima che si terrà oggi.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE!

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Pavia e Provincia Eventi & News

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale prima Pavia (clicca "Mi piace" o "Segui" e imposta le notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia)

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter