Cronaca
ARRESTATI

Spacciatori fermati in macchina: aggrediscono a calci, pugni e morsi gli Agenti

Gli uomini sono stati trovati in possesso di droga e 2.360 euro in contanti.

Spacciatori fermati in macchina: aggrediscono a calci, pugni e morsi gli Agenti
Cronaca Vigevano, 14 Aprile 2020 ore 08:03

Spacciatori fermati in macchina: aggrediscono a calci, pugni e morsi gli Agenti del Commissariato di Vigevano. I due, di cittadinanza marocchina, sono stati trovati in possesso di droga e 2.360 euro in contanti.

Spaccio in zona Ronchi

Nella serata del 10 aprile 2020 il personale dipendente del Commissariato di Pubblica Sicurezza di Vigevano, nel corso di un'attività info-investigativa svolta sul territorio, ha appreso che nelle campagne della frazione Sforzesca di Vigevano due giovani stranieri erano dediti a un'attività di spaccio di sostanza stupefacente, stanziando nelle campagne boschive facente parte del Parco Ticino, denominata "Ronchi".

L'intervento degli Agenti

Il personale operante, intorno alle 18.30, ha proceduto al controllo di due giovani fermati a bordo di un veicolo che stava transitando in una strada dell'estrema periferia che porta alla frazione Sforzesca. I due soggetti, B.L. e B.D. di nazionalità italiana e già noti agli operanti, hanno riferito che stavano andando a prendere due loro amici alla frazione Sforzesca di Vigevano.

Gli Agenti hanno quindi deciso di appostarsi e di attendere che i due soggetti tornassero verso Vigevano per effettuare un ulteriore controllo finalizzato a verificare se avessero acquistato dello stupefacente. Dopo circa 15 minuti dal primo controllo, i predetti sono stati nuovamente controllati dal personale della Squadra Volante, ma a bordo del loro veicolo, oltre ad essi c'erano anche due cittadini marocchini (R.Y e A.D.) i quali una volta scesi dal mezzo si sono dati alla fuga a piedi.

Tentano la fuga e aggrediscono gli Agenti

Questi hanno aggredito gli agenti operanti che avrebbero tentato di bloccarli proseguendo la fuga. Gli Agenti del Commissariato hanno quindi inseguito a piedi i due malviventi, riuscendo a raggiungerli e fermarli, nonostante questi avessero opposto attivamente resistenza colpendo con calci e pugni gli operanti e mordendo ad una mano uno dei colleghi, che ha riportato una lesione guaribile in 15 giorni.

In possesso di droga e contanti

R.Y. è stato trovato in possesso di sostanza stupefacente di tipo cocaina e eroina, mentre A.D. è stato trovato in possesso di 2.360 euro in contanti, suddivisi in banconote di vario taglio verosimilmente provento dell'attività di spaccio.

I due cittadini marocchini sono stati arrestati in flagranza per i reati di detenzione di sostanza stupefacente in concorso ai fini di spaccio, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate a pubblico ufficiale, sopposti a udienza di convalida sono stati condannati rispettivamente a un anno e un anno e due mesi, pena sospesa per entrambi.

TORNA ALLA HOME

Resta sempre aggiornato sulle notizie del tuo territorioIscriviti alla newsletter