Smog: da oggi revocate le misure temporanee di primo livello a Pavia

Il livello di "polveri sottili" nell'aria (PM10) è stato accertato essere non superiore al limite di 50 μg/m³.

Smog: da oggi revocate le misure temporanee di primo livello a Pavia
Pavia, 21 Gennaio 2020 ore 07:27

Smog: da oggi, martedì 21 gennaio 2020, revocate le misure temporanee di primo livello a Pavia dopo che la soglia di PM10 si è attestata al di sotto del limite consentito. Revocate anche a Vigevano.

Smog: revocate le misure temporanee di primo livello

In almeno 1 giorno dei 4 precedenti alla giornata di controllo di lunedì 20 gennaio il livello di “polveri sottili” nell’aria (PM10) è stato accertato essere non superiore al limite di 50 μg/m³. Conseguentemente, nel territorio del Comune di Pavia da oggi, martedì 21 gennaio 2020, vengono revocate le misure temporanee per il miglioramento della qualità dell’aria e per il contrasto all’inquinamento.

Quelle ancora attive

Si ricorda che rimangono pienamente in vigore le limitazioni della circolazione dei veicoli più inquinanti e le altre misure strutturali permanenti per la prevenzione dell’inquinamento atmosferico disposte dall’Ordinanza sindacale n. 362 del 3 gennaio 2020.

L’attivazione e la disattivazione delle misure temporanee per il miglioramento della qualità dell’aria e per il contrasto all’inquinamento locale previste dall’Ordinanza sindacale n. 362 del 3 gennaio 2020 decorrono normalmente dal martedì e dal venerdì, in conseguenza dell’accertamento, nelle giornate di controllo di lunedì e giovedì, dei valori di concentrazione delle “polveri sottili” nell’aria (PM10) dei giorni precedenti.

Condizioni meteo favorevoli

“Sono bastati due giorni di condizioni meteo-climatiche appena un po’ più favorevoli – spiega l’assessore all’Ambiente e Clima della Regione Lombardia, Raffaelle Cattaneo – qualche pioggia e un po’ di vento e la qualità dell’aria in Lombardia è rientrata al di sotto del limite di 50 microgrammi per metro cubo. Oggi (lunedì 20 gennaio n.d.r.) i dati ci dicono che in tutta la Lombardia i dati del Pm10 sono al di sotto del limite. La qualità dell’aria è certamente migliorata. Tutto questo conferma che la criticità dei giorni passati è legata a condizioni climatiche sfavorevoli, non appena il clima diventa più amico i valori della qualità dell’aria rientrano sotto i limiti, a conferma dell’efficacia e l’adeguatezza dei provvedimenti adottati da Regione Lombardia”.

Ambiti

Le misure temporanee di primo livello riguardano il traffico (limitazioni per i veicoli fino a euro 4 diesel in ambito urbano, obbligo spegnimento motori in sosta), il riscaldamento domestico (limitazione all’uso di generatori a biomassa legnosa di classe inferiore ‪alle 2 stelle compresa, riduzione di 1 grado delle temperature nelle abitazioni), l’agricoltura (divieto di spandimento liquami zootecnici) e divieto assoluto di combustioni all’aperto (accensione di fuochi, falò, barbecue, fuochi d’artificio).

Rilevazione quotidiana

I dati sulla qualità dell’aria vengono esaminati ogni giorno e viene data comunicazione in maniera tempestiva circa la cessazione delle limitazioni temporanee. Come previsto dalle d.G.R. n. 7095 del 18 settembre 2017 e n. 712 del 30 ottobre 2018, qualora si registrassero un valore al di sotto della soglia unito a previsioni metereologiche con condizioni favorevoli alla dispersione degli inquinanti oppure valori al di sotto della soglia per due giorni consecutivi si potrà procedere con la disattivazione delle misure temporanee.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE!

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Cremona e Provincia Eventi & News

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Giornale di Cremona (clicca “Mi piace” o “Segui” e imposta le notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia)

TORNA ALLA HOME PER TUTTE LE ALTRE NOTIZIE

Top news
Glocal News
Foto più viste
Video più visti
Il mondo che vorrei
Curiosità
ANCI Lombardia